vitorchiano

Vitorchiano, l’amministrazione risponde al Movimento Cinque Stelle

2 settembre 2016

“Disinformazione, bugie e sessismo: tre parole per descrivere il resoconto degli ultimi consigli comunali effettuato dal Movimento Cinque Stelle di Vitorchiano. Non rispondere al mucchio di frottole raccontate sarebbe d’obbligo, ma superiore rimane per noi il dovere di informare in maniera trasparente i cittadini, soprattutto quelli che non partecipano ai consigli comunali, quelli che non guardano i video integrali delle sedute consiliari, quelli che non leggono i verbali pubblicati all’albo pretorio del Comune e quelli che leggono anche i comunicati del Movimento Cinque Stelle locale. Quindi qualche precisazione.

In primo luogo desideriamo informare tutti, e soprattutto chi dimostra grave ignoranza in materia, che solo i consigli comunali in cui viene discusso il bilancio di previsione e il conto consuntivo sono consigli in sessione ordinaria, tutti gli altri sono “straordinari”, quindi è la norma che la maggior parte dei consigli comunali venga convocata con tre giorni di preavviso, non l’eccezione. Ma non siamo qui a fare lezioni di vita amministrativa, quanto a dare giusta lettura dei fatti e, senza andare punto per punto – secondo l’elenco di frottole ed inesattezze scritto – ci soffermiamo a titolo esemplificativo su tre elementi che reputiamo alquanto gravi.

Innanzitutto sul contributo regionale per gli aiuti alle famiglie per la locazione dell’abitazione principale questi signori hanno scritto che “sarebbe bene fissare i criteri di assegnazione deI contributi ai singoli richiedenti”: da qui si denota palesemente l’ignoranza dei portavoce del Movimento Cinque Stelle di Vitorchiano,che non sanno nemmeno di cosa stanno parlando; trattandosi infatti di contributo regionale, è la stessa Regione Lazio che fissa detti criteri tramite proprio bando annuale.

Poi sulla gestione del servizio idrico. Questi signori ci annunciano che “nei prossimi anni ci aumenteranno la bolletta dell’acqua ancora del 5% circa.” Affermazione del tutto falsa. La tariffa dell’acqua viene definita con apposita delibera di Giunta Comunale. Nuovi interventi programmati sul sistema idrico hanno imposto un solo maggiore stanziamento di risorse su quei capitoli; questo non significa che vengano finanziati con i proventi del ruolo dell’acqua.

Infine sull’indennità degli amministratori. Nel loro comunicato leggiamo: “I nostri amministratori, nonostante i proclami sulla loro trasparenza e sul loro spirito di servizio, si sono preventivati l’incremento dei loro compensi fino a circa il 12% della misura votata nel consiglio di apertura.” Nulla di più falso. I gettoni di presenza dei consiglieri comunali non sono a “tariffa oraria”, sono stati approvati al primo consiglio comunale e non sono variati, nè tantomeno sono variati i compensi di sindaco e membri della giunta, stabiliti al minimo di legge. La variazione di bilancio votata a fine luglio riguarda l’allineamento dell’ammontare previsto nel bilancio di previsione -basato sulle cifre in vigore a giugno 2016 per la giunta precedente –  allo status lavorativo (autonomo/dipendente) di ciascun membro della nuova giunta e del presidente del Consiglio . Ma forse si tratta di concetti troppo complessi per chi ha la pretesa leggere i numeri senza evidentemente averne cognizione di causa.

A questo punto reputiamo opportuno non andare oltre.  L’assessore al bilancio ha infatti spiegato i motivi delle variazioni in Consiglio Comunale ed il perché venivano effettuate, anche se a distanza di soli 10 giorni dall’adozione del bilancio di previsione. Forse si tratta di un obbligo di legge? Forse entro il 30 luglio vanno adottate? Guardatevi il video, anche per chiarimenti sugli altri punti così maccheronicamente interpretati da chi ha palesemente dimostrato di non lavorare per Vitorchiano ma solo sulla volontà di visibilità, a discapito del vero. Sorvoliamo quindi sulle ironiche considerazioni fatte in relazione alle amministratrici donne: si commentano da sole e sono di una bassezza che quasi rasenta l’offesa. Concludiamo quindi dicendo che se questo è il genere di politica che il Movimento Cinque Stelle di Vitorchiano intende fare, ne prendiamo tristemente atto”.

Nota dell’amministrazione comunale di Vitorchiano.

 

Commenti

commenti