Visita guidata a Tarquinia città dell’acqua

25 marzo 2014

Artetruria proporrà, domenica 30 marzo, una visita guidata a tema, per riscoprire l’antico sistema di approvvigionamento idrico in uso a Corneto dal medioevo all’età moderna. Partenza alle ore 10 dal parcheggio di viale Falgari. Si raggiungerà Porta Clementina, nella parte alta del centro storico, per poi scendere verso la fontana monumentale di piazza Giacomo Matteotti, opera del XVIII secolo composta di una vasca circolare, da cui emergono elementi marmorei carichi di fascino e di significati. Altra tappa palazzo Vipereschi, con la misteriosa cisterna sotterranea, la cui realizzazione si perde nella notte dei tempi e che è considerata l’elemento fondamentale del sistema utilizzato in età medievale. Quindi veloci verso piazza Giuseppe Verdi e piazza Santo Stefano, per vedere il grande lavatoio comunale. Infine, si chiuderà con la chiesa di Santa Maria in Castello e Fontana Nova, risalente al XII secolo e composta di sei archi poggiati su cinque colonne all 92ombra della collina tarquiniese. «Si parla di Tarqunia come la città delle torri e delle chiese. Spesso si dimentica che è anche la città dell’acqua. – spiegano le guide di Artetruria – Andremo a conoscere luoghi carichi di fascino e di storia, che sveleranno i segreti di questo patrimonio architettonico fatto di acquedotti, fontane e cisterne sotterranee. Opere che hanno garantito per secoli il rifornimento idrico e che, ancora oggi, ci sorprendono per bellezza e funzionalità». Per informazioni e prenotazioni basta chiamare il numero 331/8785257.

Commenti

commenti