claudio di marco

VIDEO FESTIVAL DEL MARE: VINCE CLAUDIO DI MARCO

18 Maggio 2016
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lunedì ALLE 21 si è svolta,presso la Cittadella della musica di Civitavecchia, la prima rassegna musicale di videoclip organizzata dal movimento per la vita di Civitavecchia. Un pubblico di circa 200 persone ha assistito con attenzione alla proiezione dei video in gara, presentati dai 9 registi, tutti egualmente apprezzati dal pubblico:

FLAVIO SAVARESE, ALDO DEMARTIS, CIRO FIENGO, ANNALAURA LELLI

EMILIANO GIULIANTE, LAURA DEMARTIS, PIETRO GIORGETTI, BEATRICE MARTINI

CLAUDIO DI MARCO, LUIGI FLORIO.

Le canzoni inedite “trasformate” in videoclip musicali, erano dei seguenti autori:

Emanuele Loffarelli,Vito Sabino,Fabrizio Pomata,Angelo Manzoni,Yuri De Caro,Piero Coleine,Daniele Giardi,Alessandro Granella,Valentina Cavallaro,ETERNAUTA(Simone Moschella e Daniele Potenza ).

La bravissima Floriana Gigli, presentatrice,prima di ogni proiezione, intervistava sul palco registi, attori e cantautori, che ribadivano il clima di amicizia che si era venuto a creare tra tutti i partecipanti.

Una giuria qualificata, presieduta da Fabrizio Orsomando, era composta da :

NOME E COGNOME GIURATI

Fabrizio Orsomando : regista ed attore. il suo film “Il lato chiaro” è stato selezionato ai festival di Bari e a quello di Lione in Francia. Amante delle zone limite, di quegli spazi dove finisce una zona e ne inizia un’altra, crea storie che narrano proprio di quei momenti unici quando i confini smettono di essere definiti e chiari. Da qui l’idea (realizzata a partire da “Specchi violenti” nel 2008) di creare un genere unico di performance live che unisca cinema e teatro in location inusuali. Denomina il genere “film_dal_vivo”. Questo genere trova oggi un’altra sua realizzazione in “diciannove.zerotre”.Si tratta di  un “film dal vivo” un ibrido tra cinema e teatro con gli spettatori seduti in un capannone industriale abbandonato che vivono una performance sia dal vivo che registrata; qualcosa di decisamente diverso da uno spettacolo tradizionale : è un’esperienza dal forte un impatto sensoriale ed dai contenuti emotivi crudi e allo stesso tempo toccanti.

Dario Albertini,regista.E’ vincitore di quattro Special Award all international Roma VideoClip – la prestigiosa kermesse internazionale in cui sono premiati i più importanti protagonisti del settore cinematografico e musicale – nel 2011 si aggiudica due premi per  ‘L’essenziale’ e ‘Quanto ancora’ dei Tiromancino, nel 2012 vince con il videoclip di ‘Anima Latina’ brano reinterpretato da Pier Cortese, nel 2015 viene premiato per il videoclip di “We People” singolo dei Planet Funk. Dirige l’attrice Claudia Gerini nel video di  ‘Maniac’, estratto dall’ album Like Never Before e Fabri Fibra ne l inquietudine di esistere.

Per quanto riguarda il cinema, nel 2013 realizza  ‘Slot Le intermittenti Luci di Franco’, film documentario distribuito da Cinecittà Luce, l’ anno seguente gira il docu ‘La Repubblica dei ragazzi’ prodotto da Rai Cinema e nel 2015 è autore del docufilm ‘Incontri al mercato’ premio Franco Basaglia 2016 prodotto da Sulla StradaFilm.

Attualmente impegnano nelle riprese di Claudio in arte Claude.

Massimiliano Coppa è un attore e sceneggiatore. Recita ne “Il lato chiaro” (film selezionato ai festival di Bari e a quello di Lione in Francia). Nel 2008 interpreta “Specchi violenti”, prima messa in scena di un genere unico di performance live che unisce cinema e teatro in location inusuali. Nel 2015 scrive “diciannove.zerotre”, un altro film_dal_vivo già rappresentato venti volte lo scorso anno e che sarà di nuovo in scena il prossimo Luglio in un’edizione completamente rivisitata.

PAOLA VERGATI: Si occupa di comunicazione visiva: editoria e grafica pubblicitaria. Life coach e trainer di PNL. Organizzatrice di eventi, tra cui Filmamento fino al 2006, rassegna cinematografica promossa dall’associazione di promozione sociale Evolution Media ed organizzata presso l’Arena Pincio.

Silvia Tamagnini : Addetta stampa presso Fondazione Angelo e Mafalda Molinari Onlus e giornalista – radiogiornalista presso Radio Stella Città FM 101.2 Ha studiato Scienze della comunicazione presso Lumsa,, esperienza al parlamento europeo ed ha vissuto un periodo in Spagnolo per studi e tesi

Gloria Trotti :
Montatore e regista freelance 2004 – 2014 • Assistente al montaggio “Premio Caruso” 2015 • Rai 2 • “Step – passi di Danza” 2013 – 2014 • Produttore esecutivo per “Book Generation” 2009 – 2014 • Assistente alla regia spot “Paddy man” 2013 • – Ireland • e tanto altro- gestione profili e pagine sui social network, condivisione contenuti audio/video su piattaforme web – tra i titoli: First (FCE) – Cambridge English Language Assessment

Al termine delle proiezioni, tutte accompagnate da applausi ed apprezzamenti da parte dal pubblico presente, la giuria ha espresso il proprio giudizio, proclamando vicitore il regista Claudio Di Marco, con il video-clip abbinato alla canzone di Alessandro Granella “Cosa resta”.

Claudio, che ha accolto con sorpresa e grande soddisfazione la vittoria, ha così spigato lo spirito con il quale ha realizzato il video : “.. L’intento era quello di tirare fuori l’emozione provata dal cantante nixall (Alessandro Granella )nel momento in cui si rende conto che la sua storia è finita..che combattendo con la sua rabbia riesce a trasformarla nella forza che gli occorre per poter voltare pagina senza dimenticare la storia passata e affrontare il futuro con nuova energia che a questo punto non è più distruttiva.Per questo video mi sono avvalso della collaborazione di mia figlia Elisa Di Marco che ha scritto la sceneggiatura che poi ho realizzato. Ringrazio la Preside Maniglia del classico per la disponibilità offerta “

Tutti i lavori sono stati apprezzati dalla giuria, con una menzione speciale per i regista Pietro Giorgetti ed Emiliano Giuliante, che hanno messo in scena, rispettivamente, le due canzoni inedite di Pietro Coleine e Daniele Giardi.

 



ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E GIORNALE ONLINE




  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •