gino de paolis sel

Veleni e armi spuntate

14 febbraio 2018

Da Gino De Paolis la migliore risposta all’atto intimidatorio al suo comitato.
La campagna elettorale dovrebbe in genere tirare fuori il meglio dalla politica. A volte però l’eterogenesi dei fini è tale che tira fuori il peggio. È il caso dell’idiota che ha speso tempo ed energie per spedire minacce a Gino De Paolis, consigliere uscente
e candidato alle regionali del Lazio con la Lista civica di Nicola Zingaretti. A dare la notizia è stato il diretto interessato, sui social network. “Lo dico chiaramente senza alcuna volontà di strumentalizzare politicamente quanto accaduto, ma perché è un fatto che riguarda la democrazia e una comunità. Oggi al mio comitato elettorale è stata recapitata una lettera con minacce al sottoscritto e un proiettile” ha scritto De Paolis l’altro giorno su Facebook.
“Non abbiamo intenzione di farci intimidire da azioni che reputiamo opera di qualche cretino, ma è giusto alzare il livello di attenzione della democrazia, affinché i toni restino quelli di una campagna elettorale serena” ha continuato. “Le autorità stanno indagando. Noi proseguiamo la nostra campagna finora svolta in un clima di confronto leale con tutti. Rilanciamo quindi sulla strada del confronto su temi e contenuti che riguardano la città e la Regione”.
Una replica che migliore non poteva essere. Anche perché, comunque la si pensi, si è davanti ad una persona che ha sempre
dimostrato di usare come arma il dialogo e la tolleranza, senza lasciarsi andare all’odio dell’avversario politico e cercando
invece di far sì che il suo impegno nelle istituzioni fosse comunque volto alla soluzione dei problemi della gente. Comunque
nell’occasione il candidato della Lista Civica con Zingaretti ha ricevuto proprio dal governatore del Lazio la solidarietà. “Voglio rivolgere piena solidarietà” ha dichiarato in una nota Nicola Zingaretti. “Un gesto vile e codardo che sono certo non fermerà
l’attività politica di Gino sul territorio che da anni porta avanti con passione e coraggio. Noi, tutti insieme, continueremo a far
prevalere la forze del fare e delle idee”.
Solidarietà anche dal vicepresidente Massimiliano Smeriglio: “Esprimo tutto il mio affetto e la mia vicinanza a Gino De Paolis.
Un’intimidazione a lui è una provocazione a tutta la nostra coalizione e alla ‘Lista Civica Zingaretti Presidente’ con cui Gino
sta correndo. Per noi non cambia nulla, non ci faremo distrarre”.

Commenti

commenti