Valcomino e Civitabella: continua la solidarietà del Pd ai lavoratori

25 febbraio 2014

Continua senza indugi la protesta dei lavoratori delle cooperative Valcomino e Civitabella che dal 14 febbraio manifestano sotto il Pincio, perché senza stipendio. “Sapevamo bene della scadenza di queste borse lavoro – dichiarano dal Pd – per le quali era stata già preventivata, dall’ex sindaco Tidei, la possibilità di modificarne la forma contrattuale e aumentare le ore lavorative. Un piano dettagliato che purtroppo con la caduta della Giunta non ha avuto il seguito sperato. Ciononostante il Pd, di concerto con la CGIL, non ha abbandonato mai questa lotta ed ha continuato a manifestare le istanze dei lavoratori nelle sedi opportune e, ogni giorno, con un sit in pacifico ma puntuale sotto il palazzo del Comune. Tante le trattative avviate sia con il Commissario Santoriello che con i vertici dell’Enel per trovare una risposta immediata a questi lavoratori; risposta che dovrebbe giungere proprio in questa settimana. Ci rendiamo conto che – concludono i Democrat – per chi vive il dramma della disoccupazione non è facile aspettare tempi lunghi ma vogliamo rassicurare i lavoratori che le loro necessità non saranno lasciate svanire nel labirinto delle lungaggini burocratiche. Per questo ci impegneremo a dare soluzione positiva alla loro esigenza, tramite l’impegno concorde e condiviso”.

Commenti

commenti