Tvn. PD: “Un primo passo nella giusta direzione”

13 marzo 2013

Riceviamo e pubblichiamo l’intervento del Partito Democratico sulla conferenza dei servizi su Tvn.

“Finalmente delle buone notizie, finalmente una luce in fondo a quello che è stato fino ad oggi un tunnel nero come il carbone.

Una prima svolta storica quella dell’autorizzazione integrata ambientale, che sancisce il primo vero risultato all’insegna della legalità e del rispetto delle norme ambientali.

Non solo, per la prima volta abbiamo una road map: Civitavecchia da subito dovrà convertire la sua natura di città industriale a una vocazione più prettamente vocata al terzo settore, per cominciare la transizione che porterà nel 2034, se non prima, alla chiusura della centrale Enel e quindi alla fine della servitù energetica.

È precipuo dovere della nuova generazione dirigente, ragionare nell’ottica di questo prossimo futuro. Sarà perciò compito del Partito Democratico, in primis, quello di costruire letteralmente una città diversa e migliore per le famiglie e i figli che, quelli che ora sono giovani Civitavecchiesi, vorranno far nascere e crescere.

Concretamente, ci schiereremo con forza insieme alle figure poste al controllo del combustibile e delle emissioni. Saremo per la trasparenza della pubblicazione dei dati e per il rispetto ineludibile delle nuove, più stringenti, norme.

L’Enel, intanto, deve investire nella città, che a causa sua, sta tardando una sua emancipazione turistica, proprio per favorirla in quella direzione. Una città senza infrastrutture adeguate e senza un sistema idrico funzionante, non può pensare di essere a vocazione turistica e, certamente, non è solo finanziando dei concerti o degli appuntamenti sportivi-culturali, che ci si ”lava le mani”.

L’Enel deve essere pronta ad aiutare la formazione di nuovi posti di lavoro mediante quelle operazioni strutturali che Civitavecchia necessita”.

Commenti

commenti