TURISMO, UNINDUSTRIA-FIORI: LA CAPITALE ATTIRA TURISTI MA SERVIZI ANCORA LONTANI DA STANDARD EUROPEI

22 ottobre 2018

“I dati diffusi dall’EBIT, l’Ente Bilaterale del Turismo di Roma e Lazio, evidenziano un’ottima salute del turismo capitolino: solo ad agosto scorso Roma ha tagliato il traguardo di 1.018.288 arrivi e 2.577.800 presenze in crescita del più 3,45% e del più 3,25% rispetto allo stesso mese del 2017, con una significativa incidenza di visitatori stranieri che rappresentano l’82% del totale – ha dichiarato Stefano Fiori Presidente della Sezione Industria del Turismo e del Tempo libero di Unindustria a margine della riunione del Consiglio Direttivo alla presenza dell’Assessore al Turismo e Pari Opportunità della Regione Lazio Lorenza Bonaccorsi.
Nonostante i dati positivi non possiamo non constatare che la Capitale ha servizi lontani degli standard europei. Il degrado, i disagi nei trasporti, ed i rifiuti che invadono le strade, sono certamente elementi molto negativi che non invogliano i visitatori a tornare nuovamente a Roma.
Ed è per questo motivo, che nella riunione di oggi del Consiglio Direttivo della Sezione Industria Turismo del Unindustria, torniamo a chiedere a gran voce che il gettito della tassa di soggiorno, sia totalmente destinato a tutti quei servizi comunque connessi al turismo che consentano a Roma di avere quelle risorse fondamentali per tornare a competere con le altri capitali europee. Nel corso dell’incontro abbiamo esaminato anche gli ottimi risultati che sta ottenendo il Convention Bureau di Roma e del Lazio, contribuendo a portare grandi eventi internazionali nella Capitale e nella Regione.
Inoltre condividiamo, come sottolineato più volte dal Presidente Tortoriello, la mancanza di una visione per Roma di medio e lungo periodo e sosteniamo fortemente il progetto promosso da Unindustria “Roma Futura 2030-2050”, un’iniziativa concreta per la messa a punto di un masterplan con obiettivi di sviluppo misurabili nell’arco temporale dei prossimi 30 anni.

Commenti

commenti