Traini (Lista Tidei): “Che Tidei amministri ed addestri una nuova classe dirigente”

20 marzo 2014

L’esponente della Lista Tidei, Giuseppe Traini, interviene sul ricambio generazionale in politica, identificando in Pietro Tidei colui che avrà la responsabilità di addestrare una nuova classe dirigente.

“Viviamo un cambiamento epocale. Le trasformazioni, sociali, economiche, tecnologiche e politiche si susseguono senza sosta ed i media ci mettono, ogni giorno, di fronte ad una nuova “rivoluzione”. Ma non tutti i rivolgimenti sono positivi. Il momento storico che stiamo attraversando è di grande crisi sia a livello nazionale che locale. Recentemente la Caritas è scesa in campo fornendo una fotografia a tinte estremamente fosche della povertà, vecchia e nuova, che attanaglia la nostra città. Che fare? La mia ricetta prende le mosse dal detto: “Il giovane corre veloce, ma l’anziano conosce la strada”. E’ giusto ed auspicabile un rinnovamento generazionale, che porti nuova linfa al dibattito, che ci avvicini alla gente fuori dalle rigidità e dalle ritualità della vecchia politica, che trovi risposte nuove ai problemi della gente, ma questo non può tramutarsi in una sorta di fanatismo generazionale.

Personalmente non sono per le rottamazioni frettolose, credo che l’energia abbia bisogno dell’esperienza per essere realmente efficace. Per questo motivo ho deciso di sostenere Pietro Tidei come sindaco di Civitavecchia, “mettendoci la faccia”, candidandomi al consiglio comunale con la Lista Tidei. Pietro Tidei avrà un duplice ruolo: da un lato di essere quello che è, ovvero un ottimo amministratore. Dall’altro quello di allevare una nuova classe dirigente che sia in grado di proseguire sulla strada delle buone pratiche amministrative. Il mio ruolo sarà quello di essere di perenne stimolo sia al mio sindaco che alla mia amministrazione, affinché non ci siano cedimenti o rallentamenti.”

Commenti

commenti