Tidei mette in risalto il lavoro fatto sulla manutenzione

5 febbraio 2014

La Regione Lazio è stata al centro di un violenta perturbazione con una ondata ininterrotta di pioggia durata non meno di 48/72 ore. In tutta la Regione, si sono registrati allagamenti e danni anche piuttosto gravi, con pericolo per le persone e le cose. Fino a qualche anno fa, anche Civitavecchia sarebbe stata messa in ginocchio da eventi di tale portata. Basti ricordare l’acquazzone dell’estate 2011, che trasformò il Viale in una piscina dove alcuni ragazzi iniziarono a praticare…il surf, documentando il tutto con foto e video. Questa volta però, Civitavecchia è stata una delle poche Città nel Lazio ad aver retto bene allo straordinario maltempo, non subendo allagamenti o altri danni significativi. Ovviamente non è frutto del caso. Ma si tratta del risultato di una amministrazione competente e concreta che ha investito in manutenzioni e iniziative serie. Alla condotta delle precedenti amministrazioni che preferivano la visibilità di feste e fuochi artificiali, si è preferito finanziare ed eseguire un piano di interventi di manutenzione sul sistema di canalizzazione delle acque piovane, di pulitura delle caditoie, ecc. Così, dopo anni di difficoltà, la città non è andata “sott’acqua” nemmeno dopo 72 ore di pioggia ininterrotta. Sono queste quelle piccole-grandi cose che fanno la differenza tra una amministrazione seria che lavora per la Città ed i cittadini e una amministrazione di ciarlatani e parolai che condannano una Città alle continue emergenze e difficoltà a causa della propria incapacità di programmare e intervenire per tempo. Dobbiamo riprendere il percorso della serietà e della competenza, interrotto dai “surfisti della politica”.

Commenti

commenti