Tarquinia. Unità di intenti tra Comune e residenti della Farnesiana sull’autostrada

16 febbraio 2014

I residenti della Farnesiana stanno con la verità. Gli abitanti della località rurale hanno presentato una lettera firmata in cui avanzano proposte e riconoscono nell’Amministrazione Comunale l’unico interlocutore con SAT. A testimonianza dell’unità di intenti il sindaco Mauro Mazzola ha incontrato questa mattina (sabato 15 febbraio) per la terza volta una delegazione. Il primo cittadino ha fatto proprie le richieste presenti nel documento e ha illustrato i risultati raggiunti e le nuove iniziative che saranno prese nelle prossime settimane. «Questa unità di intenti è importante, perché renderà ancora più incisivo il lavoro del Comune. – afferma il primo cittadino – Condivido in pieno le richieste presentate dalla delegazione, che l’Amministrazione ha già presentato nel 2012 a SAT. Nel corso della riunione ho illustrato con chiarezza quanto è stato fatto fino a oggi e ascoltato le giuste istanze dei cittadini. Ci siamo trovati pienamente d’accordo nel perseguire un’azione condivisa». Continua intanto il “pressing” del sindaco Mazzola per migliorare progetti riguardanti la viabilità alternativa: «Ho inviato due lettere distinte: la prima al presidente di SAT Antonio Bargone, per chiedere di adeguare la rete stradale nelle località Pian d’Organo e Campo Bovaro; la seconda all’on. Alessandro Mazzoli per portare all’attenzione della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici la necessità di anticipare i tempi dei lavori per le ricuciture delle complanari con il centro abitato, attraverso la costruzione del ponte sul fiume Mignone (previsti nel lotto 6B)». Il primo cittadino conferma la disponibilità al dialogo: «Le porte del Comune sono sempre aperte ai cittadini che vogliono conoscere la verità. Continuerò a incontrare i residenti della Farnesiana, senza preconcetti e preclusioni di sorta, ma non chi ha fatto della protesta una professione per ottenere visibilità a fini politici».

Commenti

commenti