Tarquinia – Mazzola: “La Regione Lazio finanzi bandi per l’acquisto degli alloggi invenduti a prezzi calmierati”

13 marzo 2014

Il sindaco di Tarquinia Mauro Mazzola ha inviato una lettera al presidente Nicola Zingaretti, all’assessore alle politiche abitative Fabio Refrigeri, il presidente della VI commissione Enrico Panunzi e il consigliere Riccardo Valentini, nella quale propone di mettere a disposizione dei Comuni fondi regionali per bandi finalizzati all’acquisto degli alloggi invenduti a prezzi calmierati. «La soluzione all’emergenza casa è certamente nell’edilizia popolare ma le lungaggini burocratiche, dall’individuazione delle aree alle varianti urbanistiche, dai bandi di gara all’iter procedurale, fino ai possibili ricorsi, allungano a dismisura i tempi. – spiega il primo cittadino – La mia proposta presenta vari aspetti positivi: la notevole riduzione dei tempi, la possibilità di mettere sul mercato le abitazioni invendute a prezzi finalmente accessibili, garantire un ritorno economico alle imprese edili, ridurre il consumo del territorio». La richiesta del sindaco Mazzola nasce dalla constatazione della realtà tarquiniese: «Quasi ogni giorno mi giungono richieste per delle case. Fino a qualche anno fa, la domanda era limitata ad alcune famiglie indigenti. Oggi, la crisi economica, con la conseguente mancanza o precarietà del lavoro, ha fatto crescere il numero di chi non ha la possibilità di accedere a un mutuo per acquistare un’abitazione. Ciò ha portato al crollo del mercato immobiliare e all’aumento vertiginoso degli alloggi invenduti, con gravissime ripercussioni per le ditte, costrette a licenziare o a mettere in cassa integrazione gli operai per far fronte alle perdite».

Commenti

commenti