Tarquinia. Il sindaco Mazzola invita il neo ministro Madia a un tavolo sulla semplificazione amministrativa

22 febbraio 2014

Il sindaco Mauro Mazzola invita il neo ministro della semplificazione amministrativa Marianna Madia a venire a Tarquinia, per un incontro con i primi cittadini della Provincia di Viterbo, sul tema della semplificazione amministrativa. «Ho inviato una lettera all’on. Madia, per chiederle di partecipare a un tavolo su un argomento di urgente attualità. – prosegue – Per fare delle vere riforme è indispensabile confrontarsi con i sindaci delle piccole e delle medie città, che ogni giorno sono costretti a fare i conti con le lungaggini della burocrazia, con apparati elefantiaci, con norme cervellotiche che rendono un’impresa quasi titanica risolvere anche la questione più semplice». Il primo cittadino sintetizza la questione con un esempio: «Come sindaco, oltre ad avere il ruolo di tutore di persone indigenti, ho anche quello sugli animali, come i cani randagi o le greggi di pecore. Al riguardo ho vissuto una situazione tragicomica: un pastore è stato arrestato e messo in carcere e il tribunale mi ha nominato “tutore” del suo gregge. Ho affrontato mille ostacoli burocratici per trovare il bandolo della matassa». Ogni cambiamento positivo non può venire dall’alto, da burocrati che conoscono la vita quotidiana degli enti locali. «Deve partire dal basso, ovvero essere condivisa con chi è in prima linea tutti i giorni ad affrontare i problemi dei cittadini. – conclude il sindaco Mazzola – Se il governo Renzi vuole rappresentare una svolta, rispetto al passato più o meno recente, il tema della semplificazione amministrativa sarà un attendibile banco di prova».

Commenti

commenti