Tarquinia. Al palazzo comunale il benvenuto a studenti e docenti del progetto Comenius

24 marzo 2014

Il sindaco Mauro Mazzola ha accolto questa mattina (24 marzo) presso il palazzo comunale le delegazioni delle scuole di Galles, Polonia, Olanda, e Turchia, in vista a Tarquinia, nell’ambito del progetto Comenius. Alla cerimonia di benvenuto erano presenti l’assessore alla pubblica istruzione Sandro Celli, l’assessore ai lavori pubblici Anselmo Ranucci, i dirigenti scolastici dell’IC “Ettore Sacconi” e dell’IIS “Vincenzo Cardarelli” Angelo Maria Contadini e Laura Piroli, docenti e studenti delle scuole cittadine di ogni ordine e grado. Il primo cittadino ha sottolineato come «l’Europa delle Nazioni e dei Popoli non può esistere se non si sente “europeo” chi vi abita: essa può essere costruita in maniera adeguata solo se viene costruita nell’anima stessa delle persone. L’educazione alla cittadinanza europea è un mezzo fondamentale e imprescindibile per combattere l’esclusione sociale e culturale e per facilitare l’integrazione. Il progetto Comenius consente di avvicinare tra loro ragazzi e ragazze appartenenti a realtà molto lontane, di condividere e scambiare esperienze, opinioni, valori, attraverso iniziative di collaborazione e di divulgazione, contribuendo in questo al dialogo interculturale e mostrando punti comuni e diversità dell’Europa. In questi tre giorni avrete esperienze formative ed educative che mi auguro, ricorderete per sempre. Allaccerete nuovi rapporti, farete nuove amicizie e tornerete nelle vostre comunità di origine arricchiti umanamente e consapevoli che esiste una dimensione ben più grande di quella che vivete tutti i giorni». La cerimonia è stata allietata dal concerto degli allievi dell’Accademia Tarquinia Musica.

Commenti

commenti