nubi temporalesche

Tarquinia. A Palazzo dei priori per studiare la previsione di nubi vulcaniche ed eventi temporaleschi estremi

16 ottobre 2017

Si svolgerà dal 18 al 25 ottobre, presso il Palazzo dei priori, sede dell’associazione tarquiniese Arte e Storia, la Third International training school on volcanic and convective clouds detection, monitoring and modeling

Si tratta di un corso volto a formare giovani ricercatori ed operatori nel settore meteorologico ed aeronautico, nell’individuazione, il monitoraggio e la previsione di nubi vulcaniche ed eventi temporaleschi estremi in modo da poter supportare i sistemi di allerta nazionali ed internazionali e i servizi ad essi connessi.

Durante questa scuola i più importanti scienziati al mondo operanti nel settore, insieme a rappresentanti dell’ associazione internazionale piloti e ad esperti in gestione del traffico aereo, insegneranno ai giovani ricercatori quali siano le tecniche all’ avanguardia per monitorare nubi vulcaniche e temporalesche e spiegheranno quali prodotti sia necessario sviluppare per l´utilizzo degli utenti finali (aeroporti, piloti, protezione civile, agenzie meteorologiche). Il corso intende mettere a confronto diverse comunità scientifiche ed operative che teoricamente dovrebbero essere connesse ma che purtroppo spesso non comunicano. L´obiettivo finale è quello di formare ricercatori in grado di analizzare tutti i dati a disposizione e di creare dei prodotti facilmente e velocemente utilizzabili da chi deve prendere delle decisioni.

Dato l´enorme interesse che esiste su tale tematica e l’ elevato livello scientifico, il corso viene supportato in diversi modi  da alcuni gruppi internazionali di ricerca come:

l´ Abdus Salam International Centre for Theoretical Physics (ICTP)
l´Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV)
l´Ufficio meteorologico britannico (UK MetOffice)
l´Universitá di Oxford
l´Universitá di Trieste
l´Universitá di Sofia
il Belgian Istitute for Space Aeronomy
Anche quest’anno Tarquinia è stata scelta come sede per la scuola:la bellezza del paese e la sua collocazione strategica hanno fatto sì che la scelta ricadesse sulla nostra cittadina per la seconda volta di seguito.
Quest’anno c’è una novità: i numeri sono raddoppiati!

I partecipanti, provenienti da tutto il mondo (oltre dall’Europa anche da Argentina, Costa Rica, Stati Uniti, Canada, India, Giordania e Tunisia), sono notevolmente aumentati rispetto allo scorso anno e questo ha richiesto che ulteriori operatori turistici venissero contattati. Hanno partecipato con entusiasmo B&B, collocati nel centro storico ma anche fuori, ristoranti che vedranno riempirsi i locali in giornate non puramente turistiche e operatori commerciali.

Si ringraziano dunque quanti hanno voluto partecipare all’evento e il Comune di Tarquinia che, grazie al patrocinio, ha permesso, a questi studiosi curiosi del nostro patrimonio artistico e culturale, una visita al nostro bellissimo museo nazionale e alla necropoli. Chi volesse avere maggiori informazioni può consultare il sito http://www.cvctrainingschool.org oppure www.islandofmeetings.com.

 

Commenti

commenti