pallanuoto

SNC Civitavecchia-Campolongo Hospital RN Salerno 8-10

4 dicembre 2017

SNC Civitavecchia: Visciola, Muneroni, Iula 1, De Rosa, Bogdanovic 2 (1 rig.), Pagliarini, Minisini 2, Gravanago, Romiti 1, Castello 1, Checchini 1, Caponero, Mancini. All. Pagliarini. Campolongo Hospital RN Salerno: Santini, Luongo 1, Agostini, Polifemo, Scotti Galletta 2, Gallozzi 1, Fortunato 1, Cupic, Saviano 3, Parrilli 2, Spatuzzo, Lauria, Gregori. All. Citro. Arbitri: Bensaia e Magnesia. Note: parziali 1-2, 5-5, 1-2, 1-1. Usciti per limite di falli: Checchini (C) e Castello (C) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: NC Civitavecchia 2/10 + 2 rigori, Campolongo Hospital RN Salerno 7/11. Checchini (C) sbaglia il rigore (mancata esecuzione) nel quarto tempo.  Cronaca. La tripletta di Saviano permette alla Campolongo Hospital RN Salerno di vincere in casa della NC Civitavecchia. Gli ospiti si portano in vantaggio nel primo tempo: Parrilli e Luongo ribaltano il vantaggio iniziale realizzato da Bogdanovic. Nella seconda frazione si scatenano entrambe le squadre andando a segno per ben cinque volte a testa ma i campani mantengono il +1 (7-6). Nella terza frazione la RN Salerno aumenta ulteriormente il gap grazie alle reti di Scotti Galletta e Gallozzi ai quali risponde Checchini: ad otto minuti dalla fine della sfida il risultato è 9-7. Nell’ultimo periodo i padroni di casa accorciano le distanze con Minisini ma Saviano realizza il gol che chiude definitivamente la partita.

l’Enel Snc ha perso per 10-8 contro il Salerno, una delle superfavorite per la vittoria del girone Sud. Due rigori sbagliati e molti errori nel finale di partita non consentono a Romiti e compagni di trovare i primi punti stagionali. Il ko è maturato dopo una partita in cui la squadra di Pagliarini è sempre rimasta in scia dei più quotati avversari. Doppiette per Bogdanovic e Minisini. Un match in cui forse i civitavecchiesi potevano anche riuscire a fare lo sgambetto ai salernitani, che si sono rilassati troppo in alcuni momenti della partita. Troppi errori nei momenti culmine della sfida non hanno permesso al team di Pagliarini di portare a casa l’intera posta in palio.

 

Commenti

commenti