Senzatetto alla Rodari, scuola chiusa e genitori infuriati

8 gennaio 2014

Rientro dalle vacanze a dir poco animato alla Rodari. La scuola elementare di via Apollodoro ha riaperto ieri, ma con una spiacevole sorpresa per gli alunni, i genitori e gli insegnanti. Approfittando della chiusura per le vacanze natalizie, alcuni senzatetto hanno usato l’istituto come rifugio. Il primo è stato scoperto il 30 dicembre dagli operai del Comune impegnati in alcuni lavori di manutenzione. “Hanno trovato il senzatetto che dormiva nell’ufficio, in cui si era introdotto passando dalla finestra” spiega Roberto Mondelli, dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo Civitavecchia 2, di cui fa parte la Rodari. “Ho ricevuto la segnalazione e ho subito richiamato in servizio gli operatori scolastici per far pulire tutto, anche i bagni” aggiunge Mondelli. Il secondo senzatetto ha fatto visita alla scuola nei giorni scorsi, probabilmente tra domenica e lunedì. “Ce ne siamo accorti quando abbiamo riaperto” spiega Mondelli, che per ragioni di sicurezza ha deciso di non mandare a casa alunni e personale. “I docenti hanno avuto l’accortezza di non far utilizzare dai ragazzi l’unico bagno usato dal senzatetto, tra l’altro quello degli insegnanti” spiega il dirigente scolastico, che ha contattato il Comune per richiedere la disinfezione dell’istituto. “Poco dopo le 18:30 di ieri è arrivata l’ordinanza per la chiusura della scuola e ho subito avvertito tutti” aggiunge Mondelli, che sottolinea la tempestività con cui sono state seguite entrambe le vicende, cercando così di placare gli animi dei genitori. A dir poco infuriati mamme e papà degli alunni. Alcuni si sono rivolti alla nostra redazione, chiedendosi come sia possibile che nessuno si sia accorto dell’intrusione del senzatetto e perché la scuola non è stata subito chiusa. La risposta l’ha data il dirigente scolastico Mondelli. Oggi la Rodari è rimasta chiusa, pronta a riaprire domani per riprendere regolarmente le attività.

Commenti

commenti