Sciopero lavoratori Galatour, l’Amministrazione comunale di Cerveteri è solidale con i lavoratori

21 febbraio 2014
In vista dello sciopero annunciato dai lavoratori della ditta Galatour impiegati nel servizio di trasporto scolastico per il giorno 24 febbraio, il Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci ha espresso piena solidarietà ai lavoratori e alle loro famiglie. “Da lungo tempo i diritti dei lavoratori non sono tutelati e le famiglie sono costrette a vivere il dramma della mancanza di uno stipendio certo e regolare, in un momento storico che già richiederebbe da parte delle aziende ancora maggiore responsabilità e sensibilità. In questi mesi abbiamo incontrato più volte i lavoratori e le sigle sindacali, condividendo le rimostranze nei confronti della ditta Galatour e profondendo il massimo impegno possibile per la costruzione di un percorso condiviso che possa raggiungere la soluzione di una situazione assolutamente grave. Ciò che in primo luogo ci preme è che tutte le spettanze dovute ai lavoratori siano pagate quanto prima e che ci sia certezza per ogni lavoratore rispetto alla ricezione dello stipendio”. “Dispiace invece – ha proseguito il Sindaco Pascucci – che alcune forze politiche di Cerveteri che non si sono mai viste attivarsi in nessun modo a beneficio dei lavoratori di Galatour, abbiano voluto utilizzare questo pretesto per ricercare visibilità sulla Stampa e per pronunciare qualche frase d’effetto. Ringrazio invece il personale dell’azienda, che già nelle passate settimane ha deciso di procrastinare lo sciopero annunciato per lo scorso 14 febbraio, e le organizzazioni sindacali di cui abbiamo recepito i suggerimenti per il proseguimento di un percorso finalizzato a dare maggiori tutele e certezze per i lavoratori delle aziende che svolgono servizi per conto del Comune”. Nei giorni scorsi un comunicato stampa di Forza Nuova stigmatizzava l’Amministrazione comunale sulla vicenda degli stipendi non pagati dalla ditta Galatour. In risposta a ciò è intervenuta una nota congiunta dei sindacati dei lavoratori Filt-CGIL e Fit-CISL.  “Pur ringraziando per la solidarietà espressa – scrivono i sindacati – teniamo a precisare sino ad oggi l’Amministrazione comunale è sempre stata vicina ai lavoratori. Il problema principale che si protrae da anni è il lungo percorso che fanno i soldi a saldo delle fatture della Galatour, che di solito appena incassa la fattura paga immediatamente i suoi dipendenti. Auspichiamo per i lavoratori e per la cittadinanza che usufruisce del servizio che il 24 febbraio lo sciopero possa essere revocato per il raggiungimento della soluzione del problema. Lo stipendio è un diritto inalienabile di ogni lavoratore”.

 

Commenti

commenti