Santa Marinella. Pd: “Lavori pubblici, indietro tutta?”

7 gennaio 2014

Dal Circolo PD Carlo Benci di S. Marinella – S. Severa, riceviamo e pubblichiamo.

“Chi avesse la voglia di andare sul sito del Comune di S. Marinella e aprire alla voce “Delibere di Giunta”, si accorgerebbe che nel mese di Dicembre appena scorso, nella nostra città è passato veramente Babbo Natale e ha lasciato tanti e tanti doni.

Siamo consapevoli che il periodo è foriero di buoni propositi, a Natale siamo tutti più buoni, ed è propenso a esaudire richieste che in altri momenti avrebbero sicuramente avuto più approfondimenti, valutazioni e quant’altro, ma avere a disposizione, in così poco tempo, rilevanti quantità di € da spendere (forse a causa di un errato bilancio preventivo?), porta necessariamente a esagerare?

C’è stata una corsa contro il tempo per andare a tappare buchi che durante il 2013 avevano minato il galleggiamento di tutta la macchina amministrativa.

Di colpo si sono trovati i soldi per provare a riqualificare l’Ecocentro, per le luminarie, per le due pro-loco, per l’albero a P.za Trieste, per l’allestimento a P.za Gentilucci di un polo festività natalizie, per gli spettacoli teatrali e folcloristici, per la riparazione del tetto al Palasport (1), per la pavimentazione sempre al Palasport (2), per la sistemazione dell’impianto di illuminazione e la recinzione del campo sportivo, per la sistemazione dell’area antistante il futuro sottopasso pedonale ex ponte dei carabinieri, per asfaltare alcune strade e per altri progetti ancora per la città e non solo.

Verrebbe, magari, di chiedere visto il periodo di vacche grasse, perché non pensare alla sistemazione della tribuna coperta del campo sportivo da diversi anni  non utilizzabile o ad un riconoscimento tangibile a quella bella iniziativa natalizia organizzata da tanti volontari al Parco Maiorca?

 La nostra attenzione però, ancora una volta, indugia su un aspetto importante per la vita sociale della città: i lavori pubblici.

Sono ormai anni che tutto è fermo, nonostante, forse inconsapevolmente, l’Assessore Bronzolino ai primi di Novembre abbia occupato intere pagine di quotidiani per farci sapere quello che a breve sarebbe successo: consegna entro Natale della Biblioteca Comunale ultimata; fine dei lavori per il sottopasso ex ponte dei carabinieri; ripresa del cantiere di via delle Colonie; completamento del tratto di lungomare G. Marconi iniziato due anni fa.

Siamo all’incirca a metà Gennaio 2014 e tutto è bloccato; a questo punto non crediamo che il problema sia di ordine economico, invece pensiamo che sia tutto di ordine politico.

E allora, per il rispetto che si deve ai cittadini, è necessario dare priorità alle opere più urgenti, ricordando che lungomare Marconi e via delle Colonie sono arterie, che se finite, decongestionerebbero il traffico della statale Aurelia; la Biblioteca Comunale, se ultimata, potrebbe diventare un polo di aggregazione specialmente dei ragazzi, invece di correre il rischio di vederli attirati dai vari locali di scommesse e slot-macine.

A tale proposito, ci domandiamo, come mai al nostro Comune non interessi essere premiato dallo Stato come “virtuoso”, visto il proliferare di queste attività sul nostro territorio?

E poi il lungomare G. Marconi che se completato consentirebbe ai cittadini, turisti e villeggianti di godere di una passeggiata unica per panorama, comodità, sicurezza e salubrità.”

Commenti

commenti