Santa Marinella. Finanziato il progetto europeo “Terre d’aMare”

15 gennaio 2014

Il gruppo di Fratelli d’Italia esprime grande soddisfazione per il finanziamento del primo progetto europeo per Santa Marinella, nel Programma “Gioventù in Azione”, e ringrazia l’europarlamentare On.Marco Scurria per la preziosa collaborazione e il Sindaco Roberto Bacheca per aver creduto, fin dall’inizio di questo mandato, sull’importanza della progettazione europea. Il nostro progetto, “Terre d’aMare”, è stato premiato per l’originalità dell’iniziativa e costituirà, per la città, un fattore di sviluppo delle dinamiche culturali, di potenziamento dell’immagine e di valorizzazione turistica. L’iniziativa che, con il supporto tecnico e il coordinamento dell’Associazione “Blue in the Face”, si svilupperà nei prossimi mesi attraverso una lunga fase di preparazione, di produzione e di scambio di metodologie, vivrà all’inizio del prossimo giugno la sua fase finale e più importante: un Festival Internazionale della Cultura sul Mare. Il mare si può considerare un ponte che unisce i diversi popoli e le diverse culture, una fonte di ricchezza culturale che ha da sempre favorito la conoscenza e la crescita reciproca e, pertanto, lo abbiamo scelto come filo conduttore di tutto il progetto. Il festival, che durerà una settimana, racconterà il mare attraverso il teatro, il cinema, la danza, la pittura e la fotografia, miscelando in un’unica location le produzioni culturali di tutti questi ambiti. Durante il percorso che ci porterà all’evento finale, si potenzierà la rete di associazioni coinvolte, sia in Italia che all’estero, in modo che il festival sia il più possibile ricco di manifestazioni di qualità e variegato nelle sue espressioni. Saranno coinvolti anche gli artigiani locali, per la produzione e l’esposizione di opere legate al mare, e lavoreremo affinché nella manifestazione si possa trovare spazio anche per la musica e la cucina, ovviamente a tema. Tanti saranno i giovani e le realtà associative locali che potranno partecipare (è previsto anche un tutor che seguirà i ragazzi con difficoltà motorie o psichiche), iniziando fin da subito a lavorare sulle tante attività che si presenteranno al festival.

Commenti

commenti