thumbtrue1402289673921 710 472

Rugby. Il CRC torna da Siena con un pari

10 giugno 2014

Finisce con un pareggio, il risultato probabilmente più giusto, la finale di andata valevole per l’accesso alla serie B, anche se entrambe le squadre  possono rammaricarsi di non essersi impossessate del match quando l’inerzia era a loro favore. Si inizia alle 15.30 in punto in un ambiente desertico con un sole cocente, temperature intorno ai 37°, tanta sabbia  e comunque con le tribune piene di numerosi tifosi senesi e dal gruppo di irriducibili e che accompagna spesso in trasferta i ragazzi di Tronca. Il CRC, vantando tra le proprie file giocatori esperti avvia il match con sicurezza puntando alla vittoria. Dalle mani e dai piedi di  Coppeto, oggi piuttosto ispirato riesce a mantenere il gioco nella metà campo avversaria. Capitan Onofri, quando lanciato, semina scompiglio tra gli avversari, la touche riesce a sporcare molti palloni ai senesi e il pesante pack biancogiallorosso si oppone stabilmente agli avversari. Il Civitavecchia sembra avere in mano le redini della partita ma la solida difesa bianconera tiene bene: al 9’ una progressione degli avanti entra in area di meta senza riuscire a schiacciare la palla, al 16’ la velocità di Trivellone  calcia lungo non  riuscendo  a raggiungere l’ovale in area di meta, al 22’ Cappelletti calcia a lato una punizione da facilissima posizione. Siena, molto contratta, sembra giocare al limite delle sue possibilità e  al 29’ il meritato vantaggio con Diottasi, lanciato da un misurato calcio di Coppeto, che lascia sul posto un paio di difensori segnando in mezzo ai pali per la trasformazione di Cappelletti (0-7). Il CUS Siena gioca il primo pallone nei 22 avversari al 32’ e il secondo al 39’ e accorcia su punizione a seguito di un fallo visto dall’arbitro Tomò. Ultima azione del primo tempo e il Civtavecchia vede sfumare la meta ormai fatta per un in avanti.  Squadra al riposo ma al rientro il XV di Ferluga sembra rinfrancato sospinto dal suo pubblico con il sindaco in testa, grazie anche ad un evidente  calo graduale di alcuni elementi della squadra ospite, recuperando padronanza nelle touche e al 56’ sfiora la meta e fallisce un paio di minuti più tardi una facile punizione. Capitan Onofri e compagni in sofferenza, in 14 a seguito dell’espulsione di Natalucci al 60’, subiscono una serie di maul avanzanti fina a trovare il varco per la meta che con la trasformazione porta il punteggio sul 10-7 dando un forte abbrivio ai padroni di casa. Il Civitavecchia soffre fina al 40’ una serie di offensive bianconere ma non cede e trova il pareggio con un calcio di punizione da lunga distanza che Cappelletti non fallisce. La partita negli ultimi dieci minuti assume un’intensità veemente e tempo scaduto Siena ottiene il calcio di punizione, che poco cambierebbe nell’ottica del ritorno, ma lo fallisce con l’arbitro che manda tutti negli spogliatoi sul 10-10. 

CRC: Massai; Natoli, Cappelletti, Trivellone, Diottasi, Coppeto, Marcellini, Onofri, Fraticelli, Gargiullo, Manuelli, Natalucci, Giordano, Di Maio, Cuttitta.

A Disp.: Dalè (2°t), Simeone (2°t), Ritti (1°t), Montana Lampo, Muzzi All. Mauro Tronca

CUS SIENA RUGBY: Gembal; Guideri, Bertolozzi, Capresi, Porciatti; Mondet, Trefoloni; Faleri, Moscatelli, Bernardoni; Rocchigiani, Marzi; Pezzuoli, Perondi, Dupré. All. Ferluga

NOTE: A disposizione per Siena: Terrero, Giambi, Frati, Bocci, Bartoli, Carmignani, D’Angeli

ARBITRO: Tomò (Roma)

MARCATORI: 29’ m. Diottasi (C) tr. Cappelletti; 40’ cp. Mondet (S). St. 20’ m. Dupré (S) tr. Mondet; 40’ cp. Cappelletti (C).

Commenti

commenti