Privilege, altre nubi sul futuro

28 marzo 2014

Chi si aspettava un deciso passo in avanti nella delicata questione del blocco del cantiere Privilege Yard è rimasto sicuramente deluso. All’incontro che si è svolto ieri mattina all’Autorità Portuale tra il presidente di Molo Vespucci e gli operai mancava infatti l’ospite più atteso, ovvero l’amministratore delegato della Privilege Mario La Via. Un’assenza che ha creato qualche malumore tra gli operai che attendevano risposte e che ieri mattina, insieme ai sindacati ed alcuni rappresentanti istituzionali, hanno discusso dei tempi d’intervento e chiesto chiarezza. La situazione rimane quindi molto ingarbugliata, con gli operai che andranno avanti nell’occupazione del cantiere che ormai dura da diverse settimane. Insomma nessuna novità positiva e ovviamente cresce la preoccupazione per il futuro e per quella mancanza di risposte soprattutto da parte dell’azienda.  È stato intanto confermato, per martedì prossimo, l’incontro al Ministero delle Attività Produttive fissato per affrontare la vicenda. Un incontro fondamentale da cui ci si augura possano uscire delle novità, come richiesto in primis dai lavoratori, da mesi senza stipendio.

Commenti

commenti