presentazione mostra canina

PRESENTATA LA 49.a ESPOSIZIONE INTERNAZIONALE CANINA “CITTA’ DI VITERBO”

24 maggio 2017

Presentata questa mattina a Viterbo la 49.ma edizione dell’Esposizione Internazionale Canina “Città di Viterbo” in programma domenica 11 giugno presso la storica location di Prato Giardino. Organizzata dal Gruppo Cinofilo Viterbese, l’edizione si annuncia ricca di novità in vista di quella del 2018 con la quale la rassegna festeggerà il mezzo secolo di vita.

“Siamo, per anzianità, la terza rassegna in Italia – ha affermato il presidente GCV Mario Venanzi – e quest’anno puntiamo decisamente ad incrementare le presenze di almeno il 20 per cento rispetto allo scorso anno; le iscrizioni raccolte fino ad oggi confermano questa tendenza. Contiamo infatti di ospitare tra i 900 e i mille esemplari, che vuol dire che in città alloggeranno dal giorno precedente alcune migliaia di addetti ai lavori provenienti sia dalla Penisola che dall’estero. E’ facile immaginare la ricaduta positiva in termini economici per alberghi e bed and breakfast”.

“Una rassegna la nostra -interviene Roberto Sciorilli, consigliere GCV – che quest’anno propone due Speciali, uno dedicato ai Boxer e uno ai Labrador, circostanza che la rende sempre più appetibile agli allevatori in quanto questo riconoscimento, che entra a far parte del curriculum del cane, costituisce il punto obbligatorio per poi diventare Campione”.

A giudicare i vari gruppi e raggruppamenti sarà poi una giuria di qualità costituita da ben quindici giudici la metà dei quali provenienti dall’estero.

“Si tratta di giudici di valore assoluto – tiene a precisare Rosa Agostini, giudice e vicepresidente GCV – tutti all runder, ovvero in grado di giudicare tutte le razze. Nomi prestigiosi del panorama internazionale come gli italiani Francesco Cochetti e Gianfranco Bauchal, o gli stranieri Andrew Brown (Scozia) i Inese Pablaka (Lettonia). Speciali e giuria qualificata che si vanno ad aggiungere ad un altro ambitissimo riconoscimento, il CACIB, che siamo in grado di assegnare. Si tratta del cosiddetto Certificato di attitudine al campionato internazionale di bellezza, punto di partenza per tentare la conquista del titolo di Campione internazionale”.

“Naturalmente – conclude Venanzi – impieghiamo un intero anno di lavoro per allestire questa esposizione internazionale che, ci tengo a sottolinearlo, è la più prestigiosa delle manifestazioni che un gruppo cinofilo possa organizzare. Il fatto poi che si svolga nell’arco di un’unica giornata consente ai visitatori, che si attendono numerosi visto anche l’ingresso gratuito, di poter ammirare in pratica tutte le razze partecipanti”.

 

Commenti

commenti