telecamere-videosorveglianza1

Più telecamere per garantire la sicurezza dei cittadini a Tarquinia

23 settembre 2017

Questo l’obiettivo dell’amministrazione comunale di Tarquinia, guidata dal Sindaco Pietro Mencarini, per rendere la città più sicura. L’assessore al lavori pubblici Laura Sposetti e il consigliere comunale incaricato alla Sicurezza Silvano Olmi, annunciano una serie di interventi, tra i quali l’ampliamento della rete di sorveglianza con le telecamere fisse.
“Il primo progetto riguarda il potenziamento dell’illuminazione del lungomare, la realizzazione di una pista ciclabile e di un impianto di videosorveglianza – esordisce l’assessore comunale Laura Sposetti – si tratta di una richiesta di finanziamento avviata dalla precedente amministrazione e che noi stiamo portando a compimento con la pubblicazione del bando di gara. Abbiamo potenziato il progetto originario inserendo interventi che riguardano anche l’arredo urbano, l’installazione di allacci di corrente fissi da utilizzare per fiere e manifestazioni varie.
Inoltre – conclude l’assessore Sposetti –  la nostra amministrazione ha presentato domanda alla Regione Lazio per ricevere un finanziamento di 50.000 euro per ampliare la videosorveglianza. L’installazione di nuove telecamere riguarderà via Ripagretta, il cimitero comunale e la zona del quartiere Madonna dell’Olivo.”
Soddisfatto anche il consigliere comunale Silvano Olmi che è stato incaricato dal Sindaco di occuparsi della Sicurezza. “Il controllo del territorio è importante – dichiara Olmi – la videosorveglianza è utile per monitorare alcune zone sensibili della città e far desistere i malintenzionati dal compiere furti e atti di vandalismo. Le telecamere sono ottimi dissuasori, ma da sole non bastano. Stiamo lavorando a un piano integrato sulla sicurezza, che punti a un coordinamento delle forze di polizia e stimoli la collaborazione di tutti i cittadini.”

 

Commenti

commenti