Pietro Tidei sulla crisi idrica ad Aurelia

31 marzo 2014
Il candidato sindaco del Pd Pietro Tidei interviene sulla crisi idrica ad Aurelia
 
“Quei fatti vanno indagati perché i ripetuti danni procurati alla condotta durante i lavori per l’autostrada Tirrenica in zona Montericcio non sono accettabili.
Non è ammissibile nel 2014 che tremila abitanti siano senza acqua dalla scorsa settimana per cause che possono essere fatte risalire a “disattenzione” e disorganizzazione.
Per l’immediato sarebbe opportuno che i tecnici del Comune e quelli del Medio Tirreno fossero avvertiti quando le ruspe arrivano in prossimità delle condotte per poter sovrintendere i lavori direttamente ed evitare altri guai.
Certo è che l’approvvigionamento idrico di Aurelia e delle altre zone  Nord della città è in uno stato di “fragilità” strutturale alla quale bisogna porre rimedio. Ed il rimedio è la bretella di collegamento che allaccia Aurelia al resto della rete idrica cittadina attraverso i partitori. Duecento metri di condotta progettata durante il mio primo mandato da sindaco e mai messa in cantiere dalle successive amministrazioni.
Un investimento che potrebbe trovare copertura nel risparmio sulla super bolletta che attualmente il Comune è costretto a pagare.
Per l’immediato sarà bene che la SAT la ditta che esegue i lavori dell’autostrada tirrenica, faccia più attenzione e che il Comun stesso si prepari a denunciarla per i danni ed i disagi procurati a nome dei cittadini giustamente indignati.”

Commenti

commenti