Pedrini (Fiamma Tricolore): “Pediatria del San Paolo al collasso”

29 marzo 2013

Sanità pubblica allo sfascio. Non è una novità purtroppo verrebe da dire. Ed in particolare ad essere colpito, tra tagli e la famigerata spending review è l’ospedale San Paolo di Civitavecchia. Questa volta il grido d’allarme riguarda il reparto di Pediatria e arriva dal segretario della Fiamma Tricolore, Gabriele Pedrini.  “Il reparto pediatria dell’ospedale S.Paolo è ormai al collassori. I medici rimasti, sono esattamente la metà – fa notare Pedrini – e sono costretti a turni massacranti a volte anche di 24 ore consecutive, con gravi ripercussioni sia per i professionisti che per i nuovi nati”. Oltre a questo Pedrini fa notare come da tre mesi la consueta visita di controllo alla quale venivano sottoposti i nuovi nati dopo pochi giorni dalla dismissione dall’Ambulatorio Pediatrico, non venga più effettuata proprio per la mancanza di personale. “La visita – continua il segretario della Fiamma Tricolore – è utile per scoprire eventuali problemi che non si sono presentati durante il periodo postnatale precoce e per controllare la crescita e l’alimentazione del bambino. La sanità sta crollando  il problema che in questa caso a rimetterci sono dei bambini appena nati”.

Commenti

commenti