PD. Longarini risponde a Giannini

8 marzo 2013

Riceviamo e pubblichiamo la risposta di Clemente Longarini alle affermazioni di Stefano Giannini sul PD locale.

“Fa piacere che in questa circostanza il consigliere comunale Giannini, membro del comitato direttivo del PD, abbia sottolineato con tanta forza il ruolo e la funzione del Partito. A tale proposito colgo l’occasione per ricordargli che è in corso un dibattito sull’esito del voto, nell’organismo dirigente, nel quale potrà certamente trasferire le sue idee per ora trasmesse soltanto a mezzo stampa. Per chi auspica il rafforzamento del ruolo del partito è un’ottima occasione perché la partecipazione è lo strumento insostituibile per portare avanti le proprie battaglie. Per quanto riguarda l’auspicato rinnovamento mi sembra onesto riconoscere che il PD nel corso degli anni ha espresso una nuova classe dirigente ed ha promosso molti giovani a ruoli dirigenti nelle istituzioni. La rappresentazione fornita da Giannini appare ingenerosa e strumentale. Da essa si coglie il desiderio, a fronte di un risultato elettorale insoddisfacente, di prenderne le distanze. Il che non mi sembra proprio nuovo”.

Commenti

commenti