PD: “Dearsenificatore, non è corretto cavalcare i cavalli vincenti degli altri”

19 febbraio 2014

Dalla segreteria PD – Civitavecchia, riceviamo e pubblichiamo.

“Ci fa piacere che parecchie persone abbiano deciso di raccogliere le firme con l’obiettivo di dimostrare l’utilità e l’esigenza del dearsenificatore, al contrario non è gradito  vedere chi strumentalizza ed illude la volontà popolare.

Nello specifico ci rivolgiamo alla sig. Ricotti che sta facendo di tutto per far credere che è merito suo se ci sarà il dearsenificatore di Aurelia.

Questo progetto è opera dell’impegno dell’ex Sindaco Pietro Tidei il quale, consapevole dei disagi dei cittadini, ha avviato l’iter per espletare la gara di appalto. Eh sì, perché per queste cose ricordiamo che bisogna seguire le procedure amministrative, altrimenti i reclami corrono il rischio di rimanere solo voci campate per aria.

Una buona Amministrazione invece, e questo ne è l’esempio, deve avere la capacità di ascoltare le lamentele per tradurle in atti concreti che risolvano il problema.

Dopo ben 15 anni di deroghe, è stata finalmente predisposta la gara di appalto e la ditta che è risultata vincitrice, come da iter, sta ottemperando a tutte le istanze. Che significa? Significa che la ditta il 17 febbraio scorso ha già presentato il piano definitivo e, a partire da questa data, ha 55 giorni di tempo per procedere all’istallazione che, su richiesta del Sindaco di Tarquinia, sarà effettuata nella località La Botte per venire incontro anche ai cittadini del territorio.

Alla luce di quanto detto, sarebbe auspicabile che la sig. Ricotti la smetta di prendersi meriti che non ha ed inizi a lavorare sui suoi progetti che, siamo sicuri, porteranno buoni risultati.”

Commenti

commenti