Pallavolo. Bene Asp, Privilege e Alto Lazio. Ko la Comal

23 febbraio 2014

UN fine settimana positivo per le squadre civitavecchiesi di pallavolo, dove sorridono Asp, Privilege e Alto Lazio tutte vittoriose, mentre esce sconfitta la Comal. Iniziando proprio dalla serie B2 femminile, troppo forte il Volley Terracina per le rossonere di Antonello Tropiano che, al Palasport devono arrendersi per 3 a 0 con i parziali di 16-25, 16-25 e 20-25. Civitavecchiesi che hanno tenuto testa alle pontine per buona parte del set, poi la maggiore qualità delle avversarie ha fatto la differenza nei momenti più importanti. Una sconfitta da dimenticare il prima possibile, già a partire dalla prossima gara casalinga in programma domenica contro il Minturno. “Il Terracina ha confermato di essere una grande squadra – ha commentato il direttore generale del Civitavecchia Volley, Carlo Gasparri – ce la siamo giocata per buona parte della gara, poi la differenza in campo l’ha fatta la forza delle singole a disposizione del Terracina”. In serie C maschile, bel successo esterno dell’Asp di Fabio Cristini che espugna per 3 a 1 il campo del Casal Bertone con i parziali di 25-21, 23-25, 13-25, 23-25. Una buona prova per i rossoblu che, dopo aver perso il primo set, hanno subito reagito in una gara comunque combattuta se si esclude il terzo set chiuso facilmente sul 25 a 13. Un successo importante per riprendere il cammino verso la zona playoff. Successo casalingo per la Privilege di Franco Accardo. I rossoneri, al Palasport, superano per 3 a 0 il ViviVillalba con parziali di 25-20, 25-23, 25-22. Gara combattuta come mostrano i set ma i padroni di  casa hanno trovato quella determinazione necessaria per fare propria la gara e riprendere il cammino verso la seconda fase del campionato. Bella vittoria, passando alla D femminile per la Pallavolo Alto Lazio che fa valere, ancora una volta, la legge della “Corsini – La Rosa”. 3 a 0 sul Volley Viterbo con parziali di 25-20, 25-19, 25-23. Successo che consente alla squadra civitavecchiese di blindare il secondo posto.                        

Commenti

commenti