asp enel logo

Pallavolo Asp, i risultati della 12^ giornata

14 Gennaio 2019

SERIEC FEMMINILE

Tutto secondo i piani per la Margutta Asp. Sabato sera al Palasport il sestetto di Alessio Pignatelli ha fatto un sol boccone del Minturno, considerata un po’ una mina vagante del campionato di C femminile p er i risultati altalenanti che ha fatto registrare nella prima parte della stagione. Nella penultima giornata di andata le rossoblu non hanno faticato, aggiudicandosi la sfida per 3-0 con i parziali di 25-11, 25-16 e 25-20. Nel corso di tutti e tre i set l’allenatore civitavecchiese ha avuto modo di mandare in campo tutte le giovani a propria disposizione (non è scesa in campo la sola Cammilletti che ha giocato da titolare le ultime tre). Hanno fatto il loro ingresso in campo, alternandosi nel corso del confronto Baffetti, Lucente, Regio e Sorrentino, tutte con ottimi riscontri. “Vincere una partita non è mai semplice – ha spiegato la giovane Asia Lucente al termine della sfida – e siamo state brave a non sottovalutare l’avversario. Sono contenta anche dell’ingresso in campo, perché il mio contributo, seppur piccolo, è servito alla squadra. È vero, prendiamo tre punti che non ci fanno perdere il passo della Virtus Latina. Ma per come la vedo io, dobbiamo pensare solamente a noi. Poi si vedrà”. Come affermato dal libero classe 2001, la Margutta Asp ha mantenuto il primato in classifica, ancora condiviso con la Virtus Latina, che ha vinto agevolmente il proprio turno per 3-0 contro la Spes Juventute.

 

SERIE C MASCHILE

Ottimo punto conquistato in trasferta dalla Serramenti Sartorelli Asp. I rossoblu sono andati vicinissimi al colpaccio sul campo della Roma Volley, che alla fine l’ha spuntata per 3-2 al termine di una partita fatta di continui capovolgimenti per quel che riguarda il risultato. Sotto per 1-0 (25-21) contro la squadra allenata dall’ex giocatore e tecnico dell’Asp, Fabio Cristini, Mancini e compagni hanno trovato la forza di reagire, prima pareggiando e poi portandosi in vantaggio (20-25 e 14-25) sui giallorossi. Ad un passo dal successo, il sestetto di Alessandro Sansolini ha mancato il colpo del ko, permettendo ai capitolini di tornare in parità (25-15) e poi di aggiudicarsi il tie break per 15-10.

“È un peccato – afferma capitan Mancini – perché c’è mancato pochissimo per fare un ottimo risultato su un campo difficile. In particolare il primo set l’abbiamo regalato ai nostri avversari, visto che eravamo avanti per 19-13 e abbiamo incassato un parziale di 12-2. Benissimo il secondo e soprattutto il terzo, ed invece molto male il quarto ed il quinto set della sfida. Se ce lo avessero detto alla vigilia, un punto poteva anche andarci bene, ma non per come si era messa la partita”.

Non cambia molto la situazione di classifica della Sartorelli Asp, che resta al terzultimo posto, con 15 punti, in zona playout, a -2 dalla zona salvezza e a -6 dai playoff.

Commenti

commenti