Pallanuoto, i provvedimenti disciplinari

5 marzo 2013

Ecco i provvedimenti disciplinari – pubblicati su federnuoto.it – del giudice unico Fabrizio Di Guida in relazione alle partite dei campionati di pallanuoto di serie A2 maschile e femminile disputate sabato e domenica scorsi.

A2 maschile

Squalifica per una giornata agli atleti Alessio Privitera (Nuoto Catania) per comportamento ingiurioso verso gli arbitri ex art. 21.10, Pietro Congiu (RN Sori) per gioco aggressivo ex art. 21.10.
Ammonizione agli atleti Fabrizio Brondi (Quinto) per comportamento poco riguardoso e ai ai sigg. Luca Fiorese (dir. Pallanuoto Brescia), Marco Paganuzzi (all. Quinto), Claudio Cirella (accompagnatore Chiavari) e Antonio Bellecci (dir. Pol. Muri Antichi) per comportamento poco riguardoso.
Ammenda di 60 euro alle società Pol. Muri Antichi e RN Cagliari per carenze organizzative (assenza seconda serie di calottine).
Il giudice unico, letto il referto arbitrale, letto il reclamo della società RN Sori, ritenuto che quest’ultimo non smentisce quanto oggetto del referto arbitrale, rigetta il reclamo della società RN Sori.

A2 femminile

Squalifica per una giornata all’atleta Federica Zizzo (Mestrina Nuoto) per gioco violento ex art. 21.10 e alle atlete Daria Starace (Volturno SC) e Manuela Raffaeli (Velletri Barracuda) per comportamento ingiurioso verso l’arbitro ex art. 21.10.
Ammonizione all’atleta Alessia Gabelli (Cosernuoto) per comportamento poco riguardoso.
Ammenda di 120 euro alla società US Locatelli per carenze organizzative (assenza seconda serie di calottine) e per assenza del tecnico, di 60 euro alla società CN Posillipo per assenza dispositivi timeout e alla società Velletri Barracuda per assenza dirigente di servizio.

Commenti

commenti