Logo-ASD-Civitavecchia-Calcio-1920

NOTA STAMPA ASD CIVITAVECCHIA 1920

24 giugno 2018
Siglato l’accordo tra il Civitavecchia e la Leocon per quanto riguarda la gestione del settore giovanile.
Ogni squadra del vivaio nero azzurro si sposterà dal Vittorio Tamagnini al centro sportivo San Gordiano: attuale sede di gioco della Leocon.
“È un accordo -irrompe Iacomelli- unico nel suo genere, ora il Civitavecchia ha una sua potenzialità a livello di vivaio che, unita ai sani principi sportivi che si respirano a casa Leocon, porterà ulteriori benefici al sistema”.
Sono escluse dal patto la prima squadra e la Juniores Elite.
“Si -prosegue il manager nero azzurro- questo è un movimento che rafforzerà ulteriormente le fondamenta del Civitavecchia, un’operazione ottenuta grazie pure al lavoro di Antonio Sanfilippo e Fabio Ceccacci: del resto la convenzione con Campo dell’Oro stava per scadere, dovevamo garantire un solido futuro ai nostri giovani: unendo le nostre forze al club di Stefano Ambrosi abbiamo tutelato il nostro settore giovanile e garantito competenza e grande professionalità”.
Ex portiere tra i Pro, Stefano Ambrosi ha portato avanti la Leocon con passione in questi anni: Civitavecchia e Leocon insieme è una nuova sfida che, Ambrosi, ha accettato senza indugi.
“Sono felice -racconta Ambrosi- il Civitavecchia è un traino enorme per un club come il nostro, siamo ancora una realtà in fase di sviluppo qui alla Leocon ma stiamo crescendo e, sono certo che, la sinergia coi nero azzurri darà veramente slancio a tutto il nostro movimento”.
Dal settore giovanile alla prima squadra sarà dunque ora tutto un indotto proiettato alla formazione, la cura e la valorizzazione dei giovani tra Leocon e Civitavecchia.
“Certo -conclude l’ex Ternana- avremo tre squadre nell’Elite e tre nei Regionali, insomma la crescita è già in atto certificata, voluta: ora bisogna solo lavorare con tanto entusiasmo”.

Commenti

commenti