policv

“Noleggio con cattiveria”, otto arresti della Polizia di Frontiera

23 marzo 2013

Otto misure cautelari, di queste una in carcere e sette agli arresti domiciliari oltre ad un nono denunciato in stato di libertà. Questo  il bilancio dell’operazione  “Noleggio con Cattiveria” messa a segno dalla Polizia di Frontiera di Civitavecchia. Dopo quattro mesi di indagine, coordinate dal Pm Margherita Pinto, gli arresti effettuati questa mattina con le ordinanze cautelari disposte dal Gip Tommaselli. “I fatti risalgono allo scorso mese di novembre – ha fatto notare il Vice Questore Aggiunto Lorenza Ripamonti, dirigente della Polizia di Frontiera di Civitavecchia – e questo nel momento in cui si registra una diminuzione del lavoro per i noleggiatori, vista il periodo di minor afflusso di traffico croceristico. Attraverso delle minuziose indagini  è venuto alla luce che un gruppo di persone, alcuni senza licenza, ha messo in atto comportamenti che, attraverso minacce e danneggiamenti, aveva come finalità quello di ridurre al minimo la concorrenza. Atti intimidatori in alcuni casi anche estremamente pericolosi e soprattutto per diverso tempo favoriti anche dal clima del tutto omertoso” . Fino alla prima denuncia  a cui ben presto ne sono seguiti altre. Da qui le minuziose indagini che hanno portato all’emissione delle misure cautelari con l’accusa di “tentata estorsione in concorso”.

Commenti

commenti