Municipalizzate. Petrelli: “Proviamo la strada di un management competente e professionale”

7 marzo 2013

Riceviamo e pubblichiamo l’intervento di Vittorio Petrelli sulle municipalizzate.

“Finalmente i lavoratori di Città Pulita manifestano pubblicamente l’irresponsabilità di qualche dipendente augurando il loro allontanamento e prendono posizione sulla necessità di un management che sia all’altezza della situazione.

Un segnale ed una disponibilità alla concertazione importante che non può essere trascurata da una maggioranza che ha promosso un programma elettorale diverso da quelle delle privatizzazioni.

L’esperienza ci ha insegnato che la privatizzazione non garantisce automaticamente la riduzione dei costi od una maggiore qualità del servizio soprattutto se promossi da enti pubblici vedasi il servizio dell’energia elettrica.

Si vuole imboccare la strada della vendita senza che si sia provata l’esperienza di una gestione pubblica con un management all’altezza della situazione invece della solita spartizione partitocratica. Anche il tentativo di coinvolgere diversi attori economici del Territorio come sostenuto dall’esponente della CGIL Caiazza è un contributo importante alla questione.

Prediamo ad esempio Città Pulita. I dipendenti hanno richiamato l’esperienza congiunta della Dr.ssa Albano e dell’Ing. Casini che ereditarono una passività di circa 3 miliardi di lire nel 2006 e che dopo 14 mesi la riportarono in attivo. Il servizio incominciò a registrare anche buoni livelli di produttività e discreta qualità del servizio. Perché allora non richiamare quel management ( in realtà l’ing. Casini per la recente scomparsa della Dr.ssa Albano) che ha dimostrato sul campo la sua competenza e professionalità?

Da tempo come esponente politico lavoro per garantire all’azione politica la strada della meritocrazia e della competenza è arrivato il momento che si provi attuarla con convinzione e determinazione lo impone non solo la complessità della questione ma il riconoscimento ad un impegno politico che seppure non ha centrato l’obiettivo ha comunque registrato un’affermazione politica alle regionali di grande prestigio”.

Commenti

commenti