Montalto. Il consigliere Silvia Nardi collabora con la maggioranza

13 settembre 2016

“Di comune accordo con il  sindaco Caci intendo contribuire ancora più attivamente allo sviluppo di Montalto di Castro e Pescia Romana dichiarando la mia disponibilità e volontà a partecipare insieme alla maggioranza a tavoli strategici, gruppi di lavoro e quant’altro ritenuto idoneo agli obiettivi di rilancio dell’azione amministrativa.

Mai come in questo momento le nostre comunità di Montalto e Pescia necessitano di coesione politica forte dovendosi affrontare problemi molto seri  come la ristrutturazione della spesa a seguito della riduzione contributiva dell’Enel, e l’attenzione alle iniziative sostitutive che possono scaturire dalla dismissione della società energetica. E poi ancora la difesa delle prerogative di sviluppo del parco di Vulci,  recentemente impegnato a rilanciarsi con il contributo del movimento sindacale, il possibile intervento sull’agricoltura digitalizzata capace di attrarre i giovani destinati altrimenti al disinteresse e all’individualismo.

Dinanzi a tutto questo, attardarsi solo in piccole beghe di provincia che privilegiano le strumentalizzazioni a discapito dell’interesse generale sarebbe un errore grave. Io intendo contribuire all’inversione di tendenza della nostra comunità apportando elementi di freschezza politica e cercando di elevare il tono del dibattito, così cogliendo alcuni importanti spunti emersi in interventi pubblici di rappresentanti del consiglio comunale.

La situazione generale dell’Italia impone peraltro uno sforzo di suggerimenti e comportamenti operativi degli enti locali minori improntati alla trasparenza,alla solidarietà e alla concretezza. Solo così potremo contrastare populismi dannosi e senza capacità di proposta.

Sono certa che alla mia disponibilità farà seguito l’interesse di altri protagonisti della vita politica locale  in una logica di messa a disposizione di tutte le energie culturali disponibili sul territorio”.

Lo ha reso noto consigliere comunale – Silvia Nardi.

 

Commenti

commenti