giovanissimi 2002

Calcio. Mazza: «Una gioia indelebile»

20 maggio 2017

Calcio giovanile. Il tecnico nerazzurro elogia l’unità del gruppo e dedica la vittoria ad Edoardo Moracci. E il DS Magi lo blinda.
Alla fine, l’impresa è arrivata. Il Civitavecchia si è preso il titolo con i Giovanissimi Regionali che hanno piazzato un sorpasso da brividi sull’Ottavia proprio all’ultima giornata. Successo meritato e che non è altro che il giusto premio per una stagione giocata sempre su livelli altissimi. Condottiero dei nerazzurri è quel Marco Mazza che non nasconde la soddisfazione per aver tagliato un traguardo tanto importante a cui ha sempre creduto: “Ero convinto che ce l’avremmo fatta per quello che avevamo dimostrato durante l’anno, questo è stato il risultato più giusto”. Un successo arrivato al fotofinish come ci rivela lo stesso Mazza: “E’ stata una domenica un po’ particolare, loro hanno cominciato più tardi rispetto a noi. Quando abbiamo finito sapevamo che stavano vincendo poi, quando eravamo negli spogliatoi, ci è arrivata la notizia. Vedere i ragazzi con le lacrime, la gioia dei genitori, è un ricordo indelebile per me. Ci tengo però a ringraziare Formisano e Fusini, i miei collaboratori, sono stati una delle forze trainanti che ha portato i ragazzi a questo successo”.
Ripensando al campionato, il tecnico non ha dubbi su quelli che siano stati i momenti decisivi: “La sconfitta con il San Paolo Ostiense è stato quello più complicato mentre i più significativi sono la vittoria con la Spes Artiglio e poi sicuramente il successo in casa dell’Ottavia perché è lì che abbiamo vinto il campionato”. In ultima battuta Mazza svela un retroscena determinante per la stagione: “La compattezza di questa squadra ha fatto la differenza. Una dedica particolare la voglio fare ad Edoardo Moracci che è uno dei giocatori più promettenti a Civitavecchia. E’ stato fermo per un anno e mezzo per un crociato poi è rientrato e si è rotto il setto nasale. Tornato in campo gli è uscita fuori la rotula e ora è ancora fermo. Nonostante la grande sfortuna che ha avuto ci ha sempre seguito, ha sostenuto i compagni venendo anche in trasferta nonostante le stampelle. I compagni hanno vinto il campionato anche per lui perché il suo attaccamento e coraggio è stata una delle molle che ci ha fatto cambiare passo”.
La gioia non si ferma però al solo gruppo dei Giovanissimi visto che anche in società la soddisfazione per aver riguadagnato l’Elite è tanto come ci dice anche il responsabile del settore giovanile nerazzurro Mauro Magi: “Per questa vittoria, faccio davvero i complimenti ai ragazzi e al tecnico Mazza che con la sua esperienza si è rivelato un valore aggiunto importante. Un grazie anche all’Ottavia perché se questo campionato è stato così bello è anche per la competitività degli avversari”. Un successo arrivato grazie al grande campionato della squadra in cui è brillato anche il bomber Marco Luciani che, con i suoi 34 gol, si è laureato capocannoniere del campionato: “Ha fatto una grande stagione così come tutti i suoi compagni che sono stati bravi a creare tutte quelle occasioni che poi lui ha saputo finalizzare nel migliore dei modi”. In chiusura, Magi parla del futuro: “Cosa farà Mazza il prossimo anno? Dopo questo successo impossibile non farlo continuare con i 2002 con la speranza che l’anno prossimo, negli Allievi Fascia B Regionali, centri un’altra impresa come quella appena compiuta”.

(Fonte: gazzettaregionale.it)

 

Commenti

commenti