Lo Sportello dei Consumatori si congratula con il sindaco Cozzolino

10 Giugno 2014

Dallo Spertello dei Consumatori, riceviamo e pubblichiamo.

“Una vittoria, come quella del Sindaco Cozzolino, con la stragrande maggioranza dei voti dei Cittadini, è sicuramente una grande responsabilità. Come Sindaco ora prende in mano una Città lasciatagli da un Commissario che ha lavorato forse anche di notte per elevare in maniera esponenziale la tassazione sui Cittadini, e che ha, di fatto, chiuso un bilancio pescando quasi esclusivamente dalle tasche dei Cittadini e delle Imprese locali. Prende in mano una Città singolare dove, mentre noi sospendevamo ogni azione proprio in attesa di avere un Sindaco, l’HCS, che ha avuto bisogno di un “invito” del Commissario per emettere, nel 2014, la TIA 2012 relativa al 2008, ora, il giorno prima del ballottaggio, manda un comunicato con il quale annuncia di “perdonare” chi corre a pagare, e invita pure a sbrigarsi perché altrimenti verranno emesse le sanzioni. Sulla correttezza nei confronti del Socio Unico (Il Comune di Civitavecchia), e sul rispetto nei confronti di un Sindaco che, in quelle ore, stava per essere eletto lasciamo il giudizio alla nuova Giunta, non appena si insedierà. Noi ci chiediamo solo quale sarebbe, secondo HCS, il fatidico giorno in cui si smette di essere “perdonabili”, visto che a molti Cittadini la bolletta ancora nemmeno è arrivata, mentre invece è stata mandata a persone che nel 2012 erano già defunte, e ad altre che, al contrario, nel 2008 ancora non possedevano l’immobile tassato? Come pensa H.C.S. di regolarsi? Intende mandare le sanzioni a tappeto, così quando arrivano, il Cittadino sa che è scaduto il termine? Da domani tutti ad offrire il caffè ai postini, così più tardi vi consegnano l’eventuale sollecito, più tempo avrete per versare l’obolo all’HCS! Siamo ragionevolmente certi che non sia questo il Comune che immagina il Sindaco Cozzolino, un Comune nel quale “intanto si paga, poi forse saprai cosa paghi”. Ci auguriamo che la stagione delle lotte, dei Ricorsi, e delle proteste possa, con il nuovo Sindaco, finalmente ritenersi chiusa. I Cittadini hanno voglia di un rapporto CHIARO con la Pubblica Amministrazione e di ESSERE RISPETTATI e trattati con CORRETTEZZA reciproca. Allora, Sindaco, Congratulazioni per la sua Nomina, e le annunciamo che siamo a Sua disposizione, come lo siamo stati per le precedenti Amministrazioni, e come lo saremo anche con chi verrà dopo di Lei, indipendentemente dal colore politico, qualora volesse ascoltare la nostra opinione, ed i problemi che i Cittadini ci chiedono di rappresentare. Correttamente la nostra associazione le darà tutto il tempo di insediarsi, di studiare il Bilancio e di vagliare la situazione, spero con il coinvolgimento non solo dei Sindacati ma anche delle AA.CC. rappresentative nel territorio, ma, la preghiamo, si assicuri che anche HCS sia così rispettoso … Se ci ha messo 6 anni per mandare una bolletta, ora può benissimo aspettare, per riscuoterla, il tempo necessario a fare chiarezza sulla tassazione più controversa d’Italia”.

Commenti

commenti