Leopardo (Pd): “E’ ora che la Trasparenza dell’Authority si dimostri con i fatti, anziché con le parole”

1 febbraio 2014

Intervento dell’ex assessore ai Servizi Sociali Enrico Leopardo sugli emolumenti e costi dell’Autorità Portuale. “Leggo con profondo disappunto le notizie sui costi del personale dell’Autorità Portuale di Civitavecchia. Sapere che all’interno dell’Ente portuale si spende così tanto per il personale, circa 13 milioni di euro per poco più di 100 unità, e che un dipendente dell’Autorità Portuale di Civitavecchia costi mediamente più del doppio di un dipendente di altre autorità portuali mi fa riflettere su quanto abbiamo fatto male a tentare una sinergia con il presidente Monti. Da subito avremmo dovuto pretendere più rispetto per la Città e soprattutto per i tanti cittadini che stanno male. Da subito avremmo dovuto capire che non poteva esserci un pezzo molto piccolo di Città che diventava sempre più ricca, a fronte della maggioranza dei civitavecchiesi che si impoveriva; se il costo medio è 119.000 euro vuol dire che diverse persone si avvicinano a 200.000 euro e quantomeno le retribuzioni dovrebbero essere rese pubbliche. Quando ero assessore ai Servizi Sociali avevo provato ad interloquire con Monti affinché l’Autorità potesse dare una mano, anche sul disagio delle persone, ma ho sempre ricevuto una pacca sulla spalla anziché un aiuto concreto. Capisco perchè ci sia stata una non risposta alla convenzione con il Comune, all’introduzione del famoso euro a passeggero ed a tante altre proposte. Come a dire il porto è mio e lo gestisco io e che importa se la Città sta affondando? Che importa se 400 lavoratori di HCS, di cui più di 200 assunti dall’Amministrazione Moscherini, di cui Monti era Assessore al Bilancio e alle partecipate, rischiano il posto di lavoro? Se i suoi dipendenti, assunti senza concorso, percepiscono queste retribuzioni? Abbia Monti un minimo di pudore e pubblichi tutti i dati richiesti dalla legge sulla Trasparenza dica, ad esempio, quanto guadagna lui, quanti premi si dividono i suoi dirigenti, chi sono i consulenti, chi i collaboratori e soprattutto, dopo aver contribuito a distruggere le aziende insieme all’ex sindaco di centro destra, inizi a dimostrare un po’ di amore per la sua Città”.

Commenti

commenti