lavori ladispoli

Ladispoli. Strade, al via gli interventi straordinari

13 marzo 2013

A Ladispoli avviato  un piano straordinario per il rifacimento di alcune delle principali arterie  cittadine. Le strade sulle quali si sta intervenendo in questi giorni, tempo  permettendo, sono: via Milazzo (da via Anzio a via Cagliari), via Taranto (da  vicolo Pienza a via Cagliari) e via Odescalchi.

Qui il problema – ha detto il sindaco Crescenzo Paliotta – è nel sottofondo, ovvero la parte  chiamata a reggere i pesi degli autoveicoli, che non è più idonea a sopportare  il volume di traffico aumentato esponenzialmente negli ultimi anni. Un lavoro  eseguito a regola d’arte significa intervenire sul sottofondo prima di rifare lo  strato di asfalto finale: in questo modo però il costo al metro quadro  dell’intervento raddoppia. Confrontandoci con l’Ufficio tecnico comunale abbiamo  deciso di percorrere questa strada anche se le arterie su cui riusciremo ad  intervenire, almeno in questa prima fase di urgenza, saranno gioco forza ridotte  alla metà. Una volta che il lavoro sarà eseguito però avremo garanzia di una  durata maggiore della strada. In contemporanea proseguono i lavori di  manutenzione ordinaria di molte altre strade cittadine. Nel frattempo  l’Amministrazione comunale sta anche predisponendo tutti gli atti per la messa  in mora delle ditte che hanno eseguito i lavori di rifacimento delle strade che  hanno evidenziato crepe e buche poco tempo dopo essere state ristrutturate”.

I lavori che si  stanno eseguendo – ha detto il delegato ai Lavori pubblici Nicola Moschetta – si  limiteranno alla parte centrale, quella più sottosta al peso dei veicoli. Per il  futuro stiamo verificando, anche con la predisposizione del bilancio 2013,  eventuali ulteriori somme da poter destinare a questi interventi. Nelle prossime  settimane, in vista della prossima stagione estiva, si procederà anche alla  manutenzione ordinaria del lungomare di Ladispoli. E’ stato già effettuato un  sopralluogo per capire quali sono gli interventi che posso essere eseguiti  tramite i fondi ordinari a disposizione per le manutenzioni e quali richiedono  finanziamenti più importanti. Una parte dei lavori inizieranno immediatamente  mentre per quelli più importanti si dovranno attendere finanziamenti  specifici”.

Commenti

commenti