Ladispoli. Ferdinando Avversari sindaco per un giorno

27 novembre 2013

Ferdinando Avversari, classe 1913, giovedì 28 novembre sarà sindaco  per un giorno rappresentando così, per 24 ore, la massima istituzione locale.  Questo è il regalo che l’Amministrazione comunale ha voluto fare a Ferdinando in  occasione del suo centesimo compleanno. Il passaggio della fascia tricolore tra  il sindaco Crescenzo Paliotta e Ferdinando Avversari avverrà in aula consiliare  alle ore 11 davanti agli amministratori, ai dipendenti comunali ed ai ragazzi  delle scuole con la presenza dell’assessore alla pubblica  istruzione. Alle 18 Ferdinando Avversari sarà il protagonista di Lezioni di  territorio, la conferenza tenuta dal presidente della Pro Loco Claudio Nardocci.  Un’occasione per ripercorrere la storia della città balneare attraverso i  racconti e le immagini di chi ha contribuito a far crescere la città.  Alle 19 seguirà il Consiglio comunale nel quale Ferdinando Avversari  racconterà la sua esperienza di vita, di quando Ladispoli era agli albori della  sua storia. Ferdinando Avversari, nato il 7 ottobre 1913 nelle case di Palo,  ?proprio davanti al mare? come ama ricordare, è stato uno dei primi idraulici di  Ladispoli ed ha imparato il mestiere dagli esponenti delle famiglie storiche  ladispolane come Peluso, Luchetti e Landi.  Sono memorabili le sue scampagnate con i Nardocci, Carazzi e il  Fettina (figlio della Sora Olga). Insieme a Checchino Sorge ha combattuto la  guerra in Jugoslavia e in Africa. Ma la sua vera passione è la pesca e ancora  oggi va a Porto Pidocchio. Ha vissuto da protagonista la prima Sagra del  carciofo: è suo, infatti il primo impianto elettrico. “Ferdinando Avversari – ha detto il consigliere comunale e delegato al  turismo Federico Ascani – è praticamente un pezzo della nostra storia, i suoi  cento anni sono cento anni di piena ladispolanità”.

Commenti

commenti