Ladispoli. Consorzio Cerreto, i liquidatori portino a termine il loro compito e convochino l’assemblea dei lottisti

6 febbraio 2014

“Riteniamo che la situazione di incertezza e dubbi tra i cittadini del Cerreto debba finire e che i liquidatori debbano fare un resoconto del loro operato ai consorziati”. Con queste parole il sindaco Crescenzo Paliotta ha annunciato, così come proposto dalla mozione approvata all’unanimità dall’ultimo consiglio comunale, di avere chiesto al collegio dei liquidatori di convocare l’assemblea consortile per la discussione e la conseguente approvazione di un documento che avvii a conclusione l’attività del Consorzio Cerreto. “Il rapporto tra il Comune di Ladispoli e il Consorzio Cerreto – ha proseguito Paliotta – è ormai definito poiché quest’ultimo, nonostante i ripetuti solleciti, non ha ottemperato ai suoi obblighi. Pur essendo il Consorzio una entità del tutto autonoma dall’Amministrazione comunale è evidente come la sua mancata liquidazione provochi preoccupazioni ed incertezze tra i residenti del comprensorio. Una situazione della quale l’Amministrazione comunale si rende interprete. Nel frattempo abbiamo attivato tutte le procedure previste dalla convenzione che sono la polizza fidejussoria per un importo di 600mila euro per le rimanenti opere e il decreto ingiuntivo per il rimborso del costo delle aree verdi che a suo tempo fu sostenuto dal Comune. Per quanto riguarda la polizza fidejussoria c’è un contenzioso con l’agenzia di assicurazione che entro aprile il Tribunale dovrà definire. I 600mila euro che abbiamo chiesto serviranno a completare la rete stradale che il Consorzio non ha concluso. Anche le somme che il Comune recupererà per quanto riguarda le aree verdi verranno destinate ad opere del Cerreto come ad esempio la sistemazione del verde. “Al Cerreto – ha concluso Paliotta – la stragrande maggioranza, almeno l’80% a quanto ci risulta, è in regola con i pagamenti e quindi chiederemo che tutte le azioni risarcitorie siano indirizzate verso i cosiddetti morosi che non sono in regola con le quote. Per quanto riguarda il metano confermiamo che il comune di Civitavecchia e capofila ha inserito, nelle procedure del nuovo appalto, anche la zona del Cerreto. Purtroppo ci sono dei ritardi poiché il comune di Civitavecchia è commissariato”.

Commenti

commenti