spada_roccia

La Spada nella roccia, la storia di Re Artù

6 febbraio 2018

Domenica 11 febbraio alle ore 18 al teatro Lea Padovani.

Continua la Rassegna “A Teatro con Mamma e Papà” con lo spettacolo La Spada nella Roccia…la storia di Re Artù. Prodotto dall’associazione culturale Nomen Omen e con la regia di Danilo Zuliani, lo spettacolo prende lo spunto dai classici del ciclo arturiano e dall’omonima opera di White per una commedia originale e suggestiva. Canzoni e musiche composte per l’occasione arricchiscono il tessuto emotivo e donano vitalità ad un lavoro divertente e adatto a tutte le fasce d’età. Il testo, espresso in un linguaggio semplice ma non scontato e banale, si alterna a scene di movimento e coreografie avvincenti.

Artù, portato al castello di Sir Ector ancora in fasce, raggiunge la pubertà; il tempo stabilito per prendere le redini di Inghilterra. Il vecchio re Uther Pendragon, infatti, sta male ed è prossimo alla fine. Merlino, che ha consegnato il fanciullo ancora in fasce, torna per completare la formazione del futuro re. Il primo passaggio per Artù è affrontare la propria paura.

Il lavoro offre l’occasione per parlare di formazione intesa come occasione per sviluppare il re che è in ciascuno di noi. La funzione dei maestri dovrebbe essere quella di sviluppare le curiosità dei fanciulli al fine di scoprire il loro percorso, e seguirlo.

«Chiunque estrarrà questa spada da questa roccia sarà re» ovvero l’avvincente saga del leggendario Artù, nel suo percorso formativo che da fanciullo lo porterà ad essere un uomo.

Un percorso avventuroso, denso di scoperte, accompagnato e sostenuto da un maestro d’eccezione: il saggio Mago Merlino. Una commedia musicale con atmosfere medievali in ambiente fantastico e armonizzato dalle note della musica dal vivo.

Commenti

commenti