La piattaforma territoriale di Cgil, Cisl e Uil arriva al Pincio

17 febbraio 2014

Si svolgerà domani a partire dalle 16, all’Aula Pucci di Palazzo del Pincio, l’iniziativa promossa da Cgil, Cisl e Uil nel corso della quale verrà presentata la Piattaforma Territoriale per il Lavoro. Si tratta di un documento programmatico realizzato con il contributo di lavoratori e pensionati delle tre sigle sindacali territoriali, che verrà posto all’attenzione delle Istituzioni, di tutte le forze sociali e organizzazioni datoriali, dei grandi attori economici del territorio, delle forze politiche, associazioni e movimenti oltre che dei lavoratori, pensionati, disoccupati, precari, studenti, donne, immigrati e giovani. Alla manifestazione sarà presente anche l’assessore al Lavoro della Regione Lazio, Lucia Valente, alla quale i sindacati chiedono aiuto per sollecitare la Pisana ad impegnarsi nella delicata situazione occupazionale del territorio. “Siamo partiti – fanno sapere Cgil, Cisl e Uil – dalla necessità di mettere in campo idee, proposte e percorsi per salvaguardare il lavoro esistente, guardando alle situazioni segnate da maggiore incertezza come quella delle municipalizzate di Civitavecchia e della Centrale di Tirreno Power e, al tempo stesso, per determinare le condizioni di una ripresa capace di creare nuova occupazione”. All’interno della Piattaforma Territoriale, come spiegano i sindacati, proposte legate ad un’idea di sviluppo capace di coinvolgere un esteso territorio: dai 4 comuni del Distretto Roma F1 a Tarquinia, Ladispoli, Cerveteri, fino a Bracciano e agli altri comuni del Distretto Roma F3. “È nostra intenzione – aggiungono i sindacati annunciando la presenza, alla manifestazione di domani, anche dei tre segretari generali di Roma e del Lazio di Cgil, Cisl e Uil Di Berardino, Bertone e Bombardieri – avanzare proposte con le quali mettere in campo un’idea di sviluppo utile non solo per l’area bensì per l’intera economia dell’attuale provincia di Roma e per tutta la Regione Lazio”.

Commenti

commenti