Gioia Perrone

Incendio alla Don Milani, approvata in Giunta la somma urgenza

9 Febbraio 2018

Perrone: “Grazie all’unità di intenti e di azione ridotti i disagi agli alunni”.
E’ stata approvato ieri con delibera di Giunta l’intervento in somma urgenza effettuato dall’amministrazione comunale dopo gli incendi dolosi avvenuti all’Istituto Comprensivo IV “Don Lorenzo Milani” di via A. Montanucci.

Immediatamente dopo l’incendio sono stati avviati i lavori per garantire la continuità didattica dei ragazzi della scuola secondaria di primo grado dell’istituto Calamatta, trasferiti temporaneamente presso l’edificio sito a largo D’Onofrio e per le 6 sezioni della scuola primaria ospitate presso i locali della Santissima Trinità.

L’amministrazione comunale è anche intervenuta nella bonifica dell’area resa inagibile dall’incendio della scuola Don Milani. Sono state fatte anche le opportune analisi dell’aria nei locali in cui attualmente si svolgono le lezioni: tali analisi hanno dato esito negativo e pertanto assicurano la salubrità dei luoghi.

“In un momento così difficile per la collettività abbiamo avuto il supporto di tutti ed è doveroso ringraziarli ancora una volta – afferma l’assessore all’edilizia scolastica Gioia Perrone – la dirigente scolastica Fanelli e tutto il personale della scuola, i vari responsabili degli uffici comunali, la Protezione Civile ed il coordinatore Arillo, le forze dell’ordine, il vescovo Don Luigi Marrucci e Don Pino, i dirigenti scolastici Corvaia e Mondelli e il commissario Passerelli dell’Ater: tutti hanno messo in campo la massima abnegazione per far tornare il prima possibile a lezione gli alunni e grazie a questa unità di intenti siamo riusciti a diminuire al massimo il disagio per i nostri ragazzi. Un grazie anche ai genitori che nonostante la situazione difficile sono stati comprensivi e collaborativi”.

Tramite la somma urgenza sono stati effettuati i lavori di ripristino della sede di largo D’Onofrio, che era stata dismessa, sono in corso la bonifica dell’istituto Don Milani e le verifiche strutturali necessarie.
L’amministrazione comunale inoltre predisporrà un progetto esecutivo per il ripristino di entrambe le scuole per ottenere il più velocemente possibile il riconoscimento dei danni da parte dell’assicurazione e poter così effettuare i lavori necessari al ripristino di entrambe le sedi.

Commenti

commenti