Tarquinia. Il Quartetto d’’Archi di Torino incanta il pubblico

24 febbraio 2014

Performance di rara intensità e maestria tecnica quella del Quartetto d’’Archi di Torino, secondo prestigioso ospite della rassegna “Il Quartetto d’’Archi”. La formazione si è esibita in quasi due ore di concerto di fronte a oltre 150 persone, nella loggia di Palazzo Vitelleschi, proponendo il Quartetto op. 135 in fa maggiore di Ludwig Van Beethoven e il Quartetto D 887 in sol maggiore di Franz Schubert. «Siamo molto orgogliosi di quello che stiamo facendo. – afferma la Fondazione Etruria Mater – In questi due anni abbiamo organizzato sette straordinari eventi, con la partecipazione dei più importanti quartetti italiani. Sono inoltre in costante crescita le richieste di prenotazione per assistere ai concerti. Il prossimo appuntamento sarà il 30 marzo con il Quartetto Noûs. Ringraziamento la Soprintendenza, l’Amministrazione Comunale e tutti gli sponsor che ci permettono di realizzare la manifestazione». 

Commenti

commenti