hcs

Il Pincio fa il punto sulla questione Hcs

6 marzo 2013

Il Pincio fa il punto della situazione sulla questione Hcs.

“E’ difficile ravvisare reali divisioni in un dibattito in corso. Difficile e strumentale, come strumentale appare oggi qualche commento della stampa telematica sulla vertenza HCS.

Si fa  notare che la Maggioranza a più riprese e a tutti i livelli è intervenuta sull’argomento anche sui giornali indicando sempre, come finalità prioritaria, la salvaguardia dei livelli occupazionali.

Si rammenta che la posizione vincolante della Maggioranza, espressa compiutamente ed unitariamente, è ben delineata dalla delibera di Consiglio Comunale votata proprio dalla Maggioranza nella seduta del 19 novembre nella quale  a proposito degli assetti societari definitivi, non si esclude “nessuna soluzione” pur di salvaguardare la stabilità dell’Ente locale.

Sempre nella delibera si legge che “L’obiettivo è e resta un’azione di rilancio e miglioramento dello standard dei servizi alla collettività in termini di efficienza ed economicità”   da coniugarsi con il carattere pubblico dei servizi stessi.

Allo stato attuale il dibattito, ancora in corso, riguarda non solo le  modalità di realizzazione di questo aspetto ma complessivamente come venire a capo di una gravissima situazione ereditata dalla precedente giunta in termini finanziari, organizzativi, di assetti societari, di privilegi “ad personam”, di giungle retributive, di crediti non riscossi, di debiti non pagati.

Si tratta di situazioni che coinvolgono direttamente politici e manager del passato nei confronti dei quali sono stati richiesti interventi della magistratura e giudizi di responsabilità sia di fronte alla corte dei conti che al tribunale civile per il risarcimento dei danni”.

Commenti

commenti