Il Pd con i lavoratori di Tvn

14 gennaio 2014

“Da parte nostra esprimiamo massima solidarietà ai 24 lavoratori di Tvn” inizia così la dichiarazione dell’ex sindaco, Pietro Tidei, ed ex assessore ai Servizi Sociali, Enrico Leopardo, che questa mattina si sono recati all’interno della centrale per ascoltare i manifestanti che oramai, da troppi giorni, sono rimasti senza stipendio. Dopo aver portato il saluto del Partito Democratico, da sempre vicino ai lavoratori, gli esponenti Democrat hanno ascoltato con attenzione le problematiche dei lavoratori, con l’obiettivo di aiutarli ad uscire da questo stato che porta disperazione e miseria. L’ex sindaco Tidei non ha perso tempo ed ha subito esposto la questione in una serie di colloqui sia con il Responsabile Generazione Enel, Ing. Renon, sia con il Responsabile dell’impianto, Ing. Molina. L’Enel conosce bene la storia di questi lavoratori che sono stati assorbiti grazie ad accordi tra questa azienda e l’Amministrazione Tidei, in quanto sulle loro spalle gravava già un licenziamento. Nel corso dell’incontro, Tidei e Leopardo hanno chiesto la possibilità di inserire temporaneamente queste persone nell’organico di altre ditte che operano all’interno del sito, fino a quando non inizieranno gli interventi di manutenzione. Si parla di giugno. “L’Enel si è sempre dimostrata sensibile di fronte alle nostre richieste – sottolinea Tidei – e ci ha garantito che entro 62 ore avremo una risposta. In caso di esito negativo, senza la malizia di scavalcare l’importante e delicata funzione svolta dai sindacati in questa faccenda, il Partito Democratico è pronto – conclude l’ex sindaco – a compiere la battaglia di diritto al lavoro accanto a queste persone con ogni mezzo, fino alla protesta tutti insieme alla sede di Roma”.

Commenti

commenti