Il Codacons e Comitas a fianco dei commercianti del centro

19 Giu 2014

Diversi commercianti del centro  di Civitavecchia stanno costituendo un’associazione al fine di fare fronte comune relativamente alle molte problematiche che affliggono in settore, anche allarmati dal sensibile calo di fatturato che si sono trovati ad affrontare con lo spostamento del capolinea a Largo della Pace. La problematica, dopo essere stata sollevata lunedì scorso alla presentazione della Sede Codacons e del progetto “porto Amico” da alcuni commercianti, è nuovamente stata posta dagli stessi all’incontro presso l’Autority con il Presidente Pasqualino Monti, alla presenza della rappresentante locale dell’Associazione nazionale, Sabrina De Paolis. Il Presidente di Assoporti, che si è detto piacevolmente stupito del fatto che solo ora la città sembra accorgersi dell’importanza del flusso turistico che dal porto si riversa negli esercizi commerciali, e  dopo aver tranquillizzato gli operatori sulla provvisorietà dello spostamento del capolinea, dovuta ai lavori a Varco Fortezza, ha dichiarato di stare lavorando affinchè il flusso turistico possa ora, con la speranza di un’Amministrazione favorevole, essere implementato e convogliato attraverso percorsi culturali e gastronomici che possano portare maggiore ricchezza economica alla città. Codacons e Comitas (piccole e medie imprese), non possono che essere vicini, e di supporto, ad un vivace e costruttivo mondo associazionistico locale, con l’auspicio che anche la nuova amministrazione comunale – con spirito che ci auguriamo collaborativo e consultivo – voglia accogliere le numerose istanze che le sono state sottoposte in primis dal Presidente Palombo di Ascom ed ora anche dalla costituenda associazione e da Codacons e Comitas. Inoltre, ricordiamo a tutti i commercianti che, iscrivendosi all’associazione, possono aderire gratuitamente al ricorso contro la TIA SUPPLETIVA 2012, scaricando la modulistica dal sito www.codacons.it e consegnandola presso la sede di via Giusti n. 22 entro e non oltre il 5 LUGLIO.

 

Commenti

commenti