Il Baccelli torna da Bruxelles

4 gennaio 2014

Realizzato il sogno Europeo dei diciotto ragazzi del Baccelli che hanno deciso di andare a vivere una giornata da parlamentari. A Bruxelles ad attendere il gruppo c’era uno dei massimi funzionari del Parlamento Europeo il Dott. Leone Rizzo responsabile della comunicazione e delle relazioni esterne internazionali. È stato proprio Lui che ha tenuto una lezione di alta specializzazione didattica sul senso di appartenenza. Ha toccato tutti quei punti che hanno portato più popoli ad unirsi in un unico accordo, ha focalizzato i vantaggi e le possibili opportunità. Di fatto non è stato facile semplificare questi concetti per proporli a studenti di scuola superiore. A questo ci ha pensato la visita al PARLAMENTARIUM, un ambiente incredibile, un museo virtuale interattivo e multimediale che simula tutte le fasi delle decisioni prese dal Parlamento Europeo. Davvero un cosa superlativa e fatta bene, inimmaginabile fino alla visita. I palazzi della comunità si sono schiusi per dar modo ai giovani civitavecchiesi di respirare l’aria dell’Europa e magari per conquistare la passione verso un concreto concetto di unione. La cosa che ha più impressionato la scolaresca è stata la mescolanza di lingue che si alternavano assistendo, nella sala dedicata alle sedute, agli interventi dei molti parlamentari. I docenti accompagnatori di diritto e relazioni internazionali, Colucci e Bonifazi, hanno preparato prima della partenza i ragazzi ripercorrendo le fasi storiche che portano alla Comunità Europea mentre le prof.sse Brizi e Brunetti, docenti di lingue, avevano il compito di far comprendere le origini storiche e linguistiche dei vari Paesi aderenti. I ragazzi, infine, con questo bagaglio di conoscenze sono stati in grado di seguire ed intervenire nelle fasi del workshop a Bruxelles. Sicuramente un arricchimento utile a far capire quali sono le strade che portano al futuro.

Commenti

commenti