Hcs. Stefano Giannini: “l’amministrazione 5 Stelle contraddice il suo programma elettorale”

31 luglio 2014

GianniniDa Stefano Giannini – Link Democratico, riceviamo e pubblichiamo.

“Con un video su internet, pubblicato anche sui social network, il Sindaco Antonio Cozzolino annuncia di fare marcia indietro su HCS. Dopo soli due mesi l’amministrazione 5 Stelle contraddice il suo programma elettorale.

Come appunto si evince dal programma pubblicato sul sito ufficiale, la soluzione del problema HCS dovrebbe passare da, cito testualmente,
 “La fusione con Civitavecchia Infrastrutture per rafforzarne il patrimonio.”
Con diversi articoli mezzo stampa il Movimento 5 Stelle fece addirittura ironia sulla soluzione prospettata dall’ex Giunta, poiché anch’essa prevedeva, sebbene con diverse differenze, la fusione con Civitavecchia Infrastrutture.

Questa mattina con molta nonchalance, come se fosse del tutto normale, il Sindaco Cozzolino fa improvvisamente sapere alla città che quell’idea, l’idea che avrebbe dovuto rivoluzionare le società partecipate del Comune, in realtà non produrrà alcun cambiamento perché, secondo la maggioranza, non più attuabile. E dunque si ricomincia da capo, a soli due mesi dal pronunciamento della magistratura su HCS, con una nuova ( nuova? ) soluzione che sarà proposta in una riunione ai sindacati.

Due mesi di amministrazione e già si dimostra di saper bene utilizzare una tra le pratiche contro cui più si scagliava il movimento penta stellato: contraddire il programma elettorale con cui ci si è presentati agli elettori.

Sarebbe anche bene chiedersi come il Sindaco si comporterà sulla TIA. La magistratura ha dichiarato legittima la tia straordinaria, mentre tutti ricordano come il Movimento si scagliava contro questa tassa durante la campagna elettorale.
Coerenza vorrebbe, dunque, che la Maggioranza evitasse di riscuoterla.

Ma se il buongiorno si vede dal mattino…”

Commenti

commenti