Guardia di Finanza smaschera falsa dietologa, denunciata

14 marzo 2013

Per accreditarsi ai potenziali clienti, aveva approfittato dello studio del compagno, odontoiatra, e aveva fatto indicare sulla targa apposta al portone dello stabile, il suo nome e cognome con il titolo di dietologa.

In realtà si trattava di una dietista, in possesso del diploma di laurea triennale, come hanno appurato i finanzieri del Comando Provinciale di Roma che si sono imbattuti nella professionista nel corso di un controllo fiscale di routine, volto a verificare la puntuale emissione delle ricevute fiscali, a fronte delle prestazioni specialistiche rese ai suoi clienti.

Fra dietologo (o medico nutrizionista) e dietista sussistono differenze che non sono di poco conto, essendo richiesta per il primo la laurea in medicina e chirurgia con la specializzazione in dietologia, mentre per il secondo, che appartenente alle professioni sanitarie, la laurea triennale. Il dietologo – che è uno specialista in scienze dell’alimentazione – ha la responsabilità clinica dei propri pazienti competendogli la diagnosi, l’inquadramento nosologico e clinico, nonché la prescrizione della dieta e dei farmaci. Il dietista – che si occupa della promozione dei principi di sana alimentazione, sia per persone sane che per quelle affette da patologie – può approntare diete sulla base della prescrizione del medico, senza la prescrizione dei farmaci.

Le Fiamme Gialle della Compagnia di Civitavecchia hanno denunciato la donna alla locale Procura della Repubblica per il reato di esercizio abusivo della professione.

Commenti

commenti